A- A+
Cronache
Muore dopo un incidente sul lavoro. Pignorata una nave di Fincantieri

L'ufficiale giudiziario del tribunale di Gorizia ha messo sotto sequestro la nave 'Regal Princes', prossima al varo nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone (Gorizia). L'atto di pignoramento, nell'ambito di una causa risarcitoria iniziata nel 2007, è stato chiesto dei legali dei familiari di Vincenzo Castellano, un operaio rimasto gravemente ferito in un incidente nello stabilimento Fincantieri di Marghera nel 2002, e poi deceduto nel 2008, a 37 anni.

Sulla lite giudiziaria che ha portato al sequestro di una nave in costruzione a Monfalcone (Gorizia), la Fincantieri dichiara in una nota di aver già versato alla famiglia dell'operaio ferito e poi deceduto "la somma di circa 2,2 milioni di euro", indennizzo poi ridefinito dopo il decesso in 1,1 milioni. "Allo stato attuale - sostiene Fincantieri - la società risulta aver versato un ammontare superiore a quello fissato dalla seconda pronuncia, e pertanto è creditrice".

Tags:
fincantieri
in evidenza
Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo

Lato A e B da urlo. LE FOTO

Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.