A- A+
Cronache

 

andrea bocelli

Andrea Bocelli come "terapia": protagonisti della vicenda, realmente accaduta, un anziano ed uno dei tenori più amati al mondo. ''La musica di Bocelli mi serve come cura'': è questa infatti la spiegazione che un 75enne lucchese ha dato ai Carabinieri che lo hanno bloccato all'uscita del supermercato Carrefour della Santissima Annunziata di Lucca con 4 cd musicali del tenore, non pagati.

Per l'uomo la musica di Bocelli è "terapeutica" e prendere gratis quei cd era come avere gratis i farmaci dal servizio sanitario nazionale: ''La musica di Bocelli mi rilassa - ha spiegato l'anziano ai carabinieri di Borgo Giannotti- io la uso come cura''. I carabinieri lo hanno denunciato lo stesso nonostante le sue spiegazioni: ''Sono esente dal pagamento dei ticket sui farmaci, credevo che anche quella musica per me potesse essere gratis''. I militari intervenuti e il personale di sorveglianza del supermercato hanno tentato di spiegare al pensionato che ascoltare la musica non era proprio la stessa cosa che curarsi con i farmaci. Ma l'anziano, pare, non si sia del tutto convinto e anzi ha protestato: “Se mi danno i farmaci gratis perché non anche questi cd?”.

Tags:
rubaanzianocdbocelli
in evidenza
Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

La nuova fiamma - FOTO

Noemi-Totti, le voci di un bebè
Misteriosa trasferta in yacht


in vetrina
Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic





casa, immobiliare
motori
Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.