A- A+
Cronache
Napoli, 17enne ucciso: spunta un video dell’inseguimento dopo lo sparo

Sono versioni "coerenti tra loro e totalmente discordanti con quella del carabiniere" quelle fornite da tre testimoni gia' ascoltati da Fabio Anselmo, il legale individuato dalla famiglia di Davide Bifolco, il 17enne ucciso a Napoli da un colpo di pistola sparato da un carabiniere. L'avvocato consegnera' "al piu' presto" i verbali alla procura di Napoli, insieme con alcune immagini riprese dalle telecamere posizionate all'interno e all'esterno di una sala giochi a pochi metri dal luogo in cui e' stato morto il ragazzo circa mezz'ora prima della sua uccisione. Tutto il materiale, spiega, sara' "messo gia' oggi a disposizione della Commissione diritti umani". Tra i testimoni ascoltati da Anselmo, che e' il legale delle famiglie di altri casi scottanti quali quello Cucchi, c'e' Salvatore Triunfo, il 18enne che sarebbe stato alla guida dello scooter sul quale viaggiava Davide e bloccato dal carabiniere indagato per omicidio colposo; denunciato per favoreggiamento e gia' sentito nelle prime fasi dell'indagine, Triunfo, che ha precedenti di polizia, ai militari dell'Arma ha detto molti 'non ricordo', alle telecamere delle emittenti private ampie dichiarazioni. Ed anche Enzo Ambrosino, che ha ribadito all'avvocato di essere il terzo passeggero dello scooter, escludendo quindi la presenza a bordo del pregiudicato Arturo Equabile, latitante da febbraio scorso e individu

ato a bordo dello scooter Honda Sh secondo i carabinieri. Il ragazzo non e' ancora stato sentito dai pm. Senza scendere nei particolari, Anselmo sottolinea che le dichiarazioni dei due e di un terzo testimone oculare smentirebbero la tesi dell'accidentalita' del colpo. Nei video di cui ha consegnato copia ai giornalisti, c'e' unmilitare dell'Arma mentre entra nella sala giochi. "Continuiamo a raccogliere elementi utili all'indagine - aggiunge - e chiediamo con forza che venga eseguita una Tac sul cadavere di Davide prima dell'autopsia", che si svolgera' domani e alla quale prendera' parte Vittorio Fineschi come perito di parte, mentre l'ingegnere Marco Zonaro e' stato individuato come consulente per l'esame balistico".

L'orario indicato dal video e' quello delle 2:15 della mattina di venerdi' scorso, quando i carabinieri di pattuglia che hanno inseguito lo scooter con tre persone a bordo si sono appena divisi, e un militare sta cercando di raggiungere Arturo Equabile, che fugge a piedi, mentre l'altro, il 32enne ora indagato per omicidio colposo, sta cercando di bloccare Salvatore Triunfo e Davide Bifolco. Le riprese delle videocamere della sala giochi, all'interno e all'esterno del locale, 8 telecamere in tutto, mostrano la zona intorno la struttura priva di gente, e una dozzina di avventori all'interno; entra il carabiniere, non quello indagato ma il militare che insegue la persona che ritiene Equabile; ha la pistola in mano, ma e' puntata verso terra. Gli avventori, probabilmente seguendo le istruzioni del carabiniere, lasciano il gioco per alcuni momenti, ma appena il militare si allontana, perche' evidentemente non ha trovato Equabile tra di loro tornano davanti alle loro postazioni oppure escono in strada per vedere cosa sta accadendo.

Tags:
napolicarabinieresparatoriaragazzoucciso
in evidenza
Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

Tatangelo, bikini fa girare la testa
Britney Spears senza il reggiseno

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.