A- A+
Cronache

NAPOLI - Rischia l'imputazione per strage Domenico Aschettino, l'ex vigilante di Lauro, detenuto nel carcere di Avellino dal 25 agosto scorso per aver ucciso per futili motivi il vicino di casa Vincenzo Sepe e ferito altre 4 persone della famiglia, due delle quali decedute a distanza di tempo. Con la morte di Carolina Sepe, all'ospedale 'Cardarelli' di Napoli, il numero delle vittime sale a 3.

Prima della giovane colpita alla testa e mai piu' risvegliata dal coma e' morta la suocera di Sepe, Bettina Crisci di 76 anni, deceduta il 31 ottobre nell'ospedale di Nola. Il procuratore di Avellino Rosario Cantelmo potrebbe decidere di aggravare la contestazione che al momento e' di omicidio volontario plurimo e tentato omicidio plurimo.

MILANO -  Il penultimo giorno dell’anno aveva chiamato il 118 lanciando l’allarme: “Mia moglie si è tagliata”, ma l’intervento della Polizia locale guidata dal Comandante Tullio Mastrangelo ha permesso di portare alla luce una diversa verità: la donna aveva subito violenza proprio da parte del marito, che l’aveva ferita al ventre con un coltello. è ancora ricoverata in ospedale in prognosi riservata. Il marito, arrestato dalla Polizia locale in flagranza di reato per maltrattamenti e lesioni gravissime – arresto poi convalidato – si trova attualmente in carcere a seguito di misura cautelare emessa dal Gip Fabrizio D’Arcangelo su richiesta del sostituto Procuratore della Repubblica Paolo Storari. “Si tratta di un risultato importante della Polizia locale e, in particolare, dell’Unità Tutela Donne e Minori – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli –: grazie a questo arresto, infatti, è stato possibile salvare una donna dalle violenze del marito con grave pericolo per la sua stessa vita”.

“Il Comune di Milano è al fianco delle vittime di maltrattamenti – ha proseguito l’assessore Granelli – intervenendo in presenza di denunce e aiutando chi subisce abusi e sopraffazioni a riappropriarsi della propria quotidianità attraverso un servizio di sostegno anche psicologico. è possibile segnalare ogni situazione di violenza alla Polizia locale".

Tags:
mammacomamortanapoli
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.