A- A+
Cronache
carabinieri gargano

La Squadra Mobile di Reggio Calabria ha catturato l'ex collaboratore di giustizia Nino Lo Giudice. Lo Giudice, presunto boss dell'omonima cosca, si era pentito dopo la cattura operata sempre dalla Squadra mobile reggina qualche anno fa.

La collaborazione con la Giustizia era durata fino alla scorsa estate, quando il 6 giugno Lo Giudice invio' un memoriale a due avvocati reggini, nel quale ritrattava tutte le accuse, e subito dopo spari' dalla localita' protetta dove scontava gli arresti domiciliari. Dopo qualche tempo, e precisamente a fine agosto, Lo Giudice fece recapitare un secondo memoriale, nel quale ribadiva di avere collaborato falsamente con la procura.

Tags:
ndranghetanino lo giudice
in evidenza
Non solo caldo africano... Attenti ai temporali violenti

Meteo, eventi estremi

Non solo caldo africano...
Attenti ai temporali violenti

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.