A- A+
Cronache

BIMBI AVVELENATI: INDAGINI SERRATE, RICONSEGNATA SALMA SEBASTIAN - Il principio attivo contenuto nel pesticida che ha ucciso uno dei tre fratellini romeni avvelenati a Naro, Sebastian Lupescu, 5 anni, e' vietato sin dal 2009 in Italia e nei paesi dell'Ue. Si tratta infatti di una sostanza che solo in passato veniva utilizzato per confezionare pesticidi o anche topicidi e che comunque e' ancora consentito in altri paesi extra Ue. In Italia si puo' reperire ma solo al mercato nero. E' questa una delle piste che la procura di Agrigento sta seguendo nell'inchiesta per omicidio e lesioni gravi coordinata dal sostituto procuratore Andrea Maggioni e dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo. La procura ha intanto rinunciato all'autopsia e dunque la salma del piccolo Sebastian e' stata riconsegnata ai genitori. Il pesticida e' stato trovato all'interno dei cioccolatini che sia Sebastian sia i suoi fratellini di 7 e 10 anni hanno ingerito lo scorso 8 marzo. I carabinieri della compagnia di Licata in queste ore hanno sentito vicini di casa e datori di lavoro dei genitori del piccolo. Non ci sono indagati e le indagini si presentano molto difficili. Gli investigatori comunque tendono a escludere che l'obiettivo del killer fossero i bambini e che in realta' si sia trattato di un avvertimento ai genitori forse andato al di la' delle aspettative dell'autore del gesto.

cioccolatini1

 Nei cioccolatini c'era un pesticida. Avvelenati tre bimbi, uno muore

E' morto giovedì pomeriggio al Policlinico di Messina, il piccolo Sebastian, di 5 anni, uno dei tre fratellini romeni soccorsi lo scorso 8 marzo per i sintomi di un grave avvelenamento dopo avere ingerito dei cioccolatini fatti trovare davanti all'abitazione di Naro, nell'agrigentino. Gia' mercoledì i medici del "Papardo" avevano dichiarato clinicamente morto il piccolo; giovedì hanno staccato le apparecchiature mediche.

La magistratura ha disposto l'autopsia per verificare quale tipo di veleno i tre ragazzini abbiano ingerito. Oltre a Sebastian, infatti, sono stati ricoverati i suoi due fratelli piu' grandi, di 7 e 10 anni, che sono stati dichiarati fuori pericolo. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Licata, a questo punto per il reato di omicidio. Diverse le piste, tra cui quella del tentativo di avvelenamento che aveva come obiettivo i genitori dei piccoli. Esclusa ormai l'ipotesi di un avvelenamento da mentanolo.

Tags:
cioccolatinopesticidabimbi
in evidenza
House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

Lady Gaga guida un cast stellare

House of Gucci, guarda il trailer
Jared Leto irriconoscibile. FOTO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.