A- A+
Cronache
sigarette

New York oggi celebra un anniversario. Il sindaco Michael Bloomberg ha, infatti, celebrato il decimo anniversario del divieto di fumare in bar e ristoranti e molti luoghi di lavoro, imposto dalla sua amministrazione. «Abbiamo impedito la morte prematura di 10mila persone», ha sottolineato Bloomberg.

"Quando dieci anni fa decidemmo di imporre il divieto di fumare nei bar e nei ristoranti in molti predissero la fine dell'industria del turismo dei ristoranti", ha aggiunto il sindaco in un comunicato.

"Dieci anni dopo ancora pochi newyorkesi fumano, viviamo di più, le nostre industrie sono fiorenti e nessuno desidera ardentemente un ritorno al passato", ha concluso.

A sostenere la scelta del primo cittadino della Grande Mela, i dati diffusi dal ministero della Salute: in dieci anni sono nati circa 6mila nuovi esercizi tra bar e ristoranti.

Tags:
new yorkcelebra10 annino fumo
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Ford Bronco sbarca in Europa

Ford Bronco sbarca in Europa


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.