A- A+
Cronache

 

patrizia reggiani

Patrizia Reggiani, condannata a 26 anni per l'omicidio del marito Maurizio Gucci, ucciso nel '95, è libera in attesa che il giudice di sorveglianza valuti la concessione dell'affidamento ai servizi sociali. La Reggiani ha chiesto di poter lavorare presso un noto marchio di moda milanese la "Bozart".

La donna, arrestata il 31 gennaio 1997, aveva chiesto di essere affidata ai servizi sociali in modo da scontare fuori dal carcere i tre anni di pena residua che le rimangono. Il giudice di sorveglianza, in attesa di decidere la concessione dell'affidamento ai servizi sociali, ha disposto la sospensione della pena. Nel 2011 la Reggiani aveva rinunciato alla semilibertà, cui avrebbe potuto accedere avendo già scontato metà della pena

Tags:
omicidioguccilibertàpatrizia reggiani
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.