A- A+
Cronache

Di Renato Pierri

Persone fuori dalla realtà  ritengono che un omosessuale desideri essere trattato come un eterosessuale. Niente di più falso. Un omosessuale esige d’essere trattato come una persona. Un omosessuale vuole non gli sia negata la libertà concessa ad ogni cittadino, il che non significa assolutamente che vuole essere considerato come un eterosessuale. Semplicemente vuole avere gli stessi diritti e gli stessi doveri che hanno tutti i cittadini.

Ora, poiché la legge morale concede a due persone eterosessuali di amarsi, non si vede per quale motivo dovrebbe negare lo stesso diritto, la stessa libertà, a due persone omosessuali. Altro errore delle solite persone fuori della realtà è ritenere che si abbia il diritto di esprimere pubblicamente la propria opinione, anche se questa può recare danno a persone innocenti. 

Ora, tutti sanno che le parole alle volte si traducono in veri e propri atti: una parola può ferire più di uno schiaffo. Le parole possono creare pregiudizi, intolleranza verso il diverso, difficili da estirpare soprattutto da menti incolte.

Un docente, ad esempio, che in una classe di adolescenti affermasse che gli omosessuali devono essere compatiti, che sono contro natura (strana natura che generandoli va contro se stessa!), che gli omosessuali non possono amarsi altrimenti compiono atti gravemente disordinati, peccaminosi, non avrebbe il diritto di esprimere tali opinioni, poiché potrebbe ferire profondamente eventuali alunni omosessuali presenti nella classe, e contribuire a creare nei ragazzi pericolosi pregiudizi.

Tags:
omosessualità
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.