A- A+
Cronache

Il senato accademico dell'università di Padova ha deliberato di dotare gli studenti transgender che ne facciano richiesta di un doppio libretto: oltre a quello con i dati anagrafici, lo studente che ne abbia la necessità, potrà avere un badge con un alias. "Questa iniziativa si rende necessaria per non creare ulteriori imbarazzi a chi sta vivendo un periodo delicato di transizione" ha spiegato al termine della seduta del senato accademico il rettore dell'università di Padova, Giuseppe Zaccaria.

Anche le università di Oxford e Madrid quest'anno hanno affrontato in maniera analoga la questione risolta con la deliberazione del parlamentino universitario, contro cui è stato espresso un solo voto contrario. All’Università di Torino il doppio libretto esiste da dieci anni, successivamente è stato introdotto al Politecnico di Torino e all’Università di Bologna. L’ateneo di Pisa è prossimo a una delibera che sta introducendo la novità (sulla spinta della studentessa Sophia, transessuale) e che prevede la ristampa dei diplomi di laurea per gli studenti che, usciti dall’università, hanno poi cambiato sesso.

Della questione si sta discutendo negli atenei di Bari, Napoli, Roma e in Europa le università di Oxford e Madrid hanno affrontato con risultati simili la questione. Il doppio libretto è un tentativo di arginare l’abbandono universitario di troppi ragazzi che, dicono quelli della Link e dell’associazione Anteros, "vengono violati nella propria privacy e spesso sono soggetti a discriminazioni all’interno della comunità accademica".

Tags:
padfovatransgenderuniversità
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra





motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.