A- A+
Cronache
Patatine fritte

Stava sgranocchiando delle patatine in busta quado si è trovata in mano un topo morto. Forse anche per lo choc, una giovane di Padova si è sentita male ed è stata ricoverata. Era un topolino di cinque centimetri con la codina lunga, apparentemente innocuo che ha però mandato in ospedale una ragazza di Spinea, che se l’era trovato nel sacchetto delle patatine che stava mangiando con il fidanzato.

Il topo è riuscito probabilmente ad infilarsi nello stabilimento dove si producono le patatine, ma resta di fatto che i controlli sono stati deficitari motivo per cui è stato stabilito per i proprietari un'ammenda pecuniaria di 7000 euro. La decisione è stata presa oggi dai magistrati a un anno dal malore della giovane.

La ventenne aveva fatto spesa al supermercato vicino a casa. Secondo le indagini il topo fu fritto e cotto, questo lo rese innocuo per la salute e probabilmente il malore della giovane fu dato dal disgusto per la scena poco gradevole

Tags:
padovapatatine frittetopo
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.