A- A+
Cronache
Papa ai giovani: "me ne frego" è un cancro, interessatevi alla realtà sociale

Papa: "Nostro motto non è 'me ne frego' ma 'mi interessa'"

"Dunque, - osserva Francesco- cari giovani, siamo di generazioni diverse, ma abbiamo in comune l’amore per la Chiesa e la passione per la parrocchia, che è la Chiesa in mezzo alle case, in mezzo al popolo. E sulla base di questa passione vorrei condividere con voi alcune sottolineature, cercando di sintonizzarmi con il vostro cammino e il vostro impegno. Anzitutto, voi volete contribuire a far crescere la Chiesa nella fraternità. Vi ringrazio! Su questo siamo perfettamente sintonizzati. Sì, ma come farlo? Prima di tutto, non spaventatevi se – come avete notato – nelle comunità vedete che è un po’ debole la dimensione comunitaria. E una cosa molto importante, ma non spaventatevi, perché si tratta di un dato sociale, che si è aggravato con la pandemia". Oggi, specialmente i giovani, sono estremamente diversi rispetto a 50 anni fa: non c’è più la voglia di fare riunioni, dibattiti, assemblee... Per un verso, è una cosa buona, anche per voi: l’Azione Cattolica non dev’essere una "Sessione" Cattolica!, - ammonisce - e la Chiesa non va avanti con le riunioni. Ma, per altro verso, l’individualismo, la chiusura nel privato o in piccoli gruppetti, la tendenza a relazionarsi "a distanza" contagiano anche le comunità cristiane. Se ci verifichiamo, siamo tutti un po’ influenzati da questa cultura. Dunque bisogna reagire, e anche voi potete farlo incominciando con un lavoro su voi stessi".

Papa: 'il chiacchiericcio è diabolico, lasciamolo alle zitelle'

Il "chiacchiericcio è diabolico". Il Papa incontra i giovani dell’Azione Cattolica nell’Aula Paolo VI dove arriva con le proprie gambe, appoggiandosi ad un bastone. Al termine uscirà in sedia a rotelle. Bergoglio si sofferma su un aspetto che gli sta da sempre a cuore, e che è "la malattia più grave in una comunità parrocchiale: il chiacchiericcio". Guai, ammonisce Francesco," sporcare l’altro perché io vada avanti. Il Chiacchiericcio è diabolico, lasciamolo alle zitelle. Sii uomo, donna, dire in faccia, con carità fraterna. Le critiche nascoste sono cose del diavolo. Criticate tra voi ma non fuori da voi".

Papa: incontra sceicco Al-Azhari, al centro progetti Fondazione Fratellanza umana

Papa Francesco, ieri pomeriggio, in Vaticano, ha incontrato lo Sceicco Osama Al-Azhari, Consigliere del Presidente della Repubblica d’Egitto per gli AffariReligiosi, professore di Al-Azhar e membro del Consiglio della Fondazione della Fratellanza Umana. All'incontro ha partecipato mons. Yoannis Lahzi Gaid, già segretario personale del Papa e Presidente della Fondazione della Fratellanza Umana in Egitto. "Lo sceicco Osama Al-Azhari - spiega una nota dell’associazione Bambino Gesù del Cairo - ha portato i saluti del Presidente egiziano Abdel-Fattah El-Sisi a Papa Francesco a cui ha espresso i sentimenti di amore e di apprezzamento del popolo egiziano. Lo sceicco Osama Al-Azhari ha presentato a Papa Francesco i progetti che la Fondazione per la Fratellanza Umana sta attuando nel territorio  egiziano per servire i bisognosi e i poveri e per tradurre ilDocumento sulla Fratellanza Umana in azioni concrete".

La notizia dell'incontro viene rilanciata in Italia e all'estero dal direttore della Comunicazione dell’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus, Biagio Maimone. "Sua Santità - riferisce la nota - ha espresso il suo sentimento di affetto e di amicizia per l'Egitto, per il Presidente Abdel Fattah El-Sisi e per il popolo egiziano, nonchè il suo incoraggiamento affinché la Fondazione della Fratellanza Umana continui a operare per servire i poveri, gli orfani e i bisognosi e a diffondere la cultura della fratellanza e della convivenza tra tutti gli esseri umani. Monsignor Yoannis Gaid, Presidente della Fondazione, ha espresso i suoi sinceri ringraziamenti a Sua Santità e gli ha promesso di continuare a lavorare, con grande impegno, a tutti i progetti che la Fondazione sta realizzando, in  particolare il progetto dell'Ospedale Bambino Gesù Women’s and Children’s Hospital del Cairo, che fornirà cure mediche e allevierà le sofferenze di molte famiglie egiziane, rendendo l'Egitto la meta per le cure pediatriche di tutti i fratelli del Medio Oriente, dell'Africa e di tutti i Paesi del Mondo.  Occorre sottolineare che questo progetto non avrebbe potuto essere realizzato senza la benedizione del Papa , che ha incoraggiato la costruzione del primo ospedale al mondo intitolato "Bambino Gesù" fuori dall'Italia, in segno di apprezzamento per l'Egitto e per l’affetto che lo lega al Presidente egiziano, a Papa Tawadros II, al Grande Imam, allo Sceicco di Al-Azhar Al-Sharif e al popolo egiziano, che lo ha accolto con grande entusiasmo nel 2017"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giovanipapa
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

MediaTech

Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio





motori
Inaugurato il nuovo Honda True Adventure Offroad Academy a Carpenedo

Inaugurato il nuovo Honda True Adventure Offroad Academy a Carpenedo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.