A- A+
Cronache

Yad Vashem, Muro del Pianto e Spianata delle Moschee. Sono i tre luoghi che Papa Francesco visitera' nel corso della sua visita a Gerusalemme, una delle tre tappe del suo viaggio (24-26 maggio) che comprende anche Amman e Betlemme. A dare conferma al Sir della visita al memoriale dell'Olocausto e' il delegato apostolico, l'arcivescovo Giuseppe Lazzarotto: "Il Santo Padre seguira' cio' che il protocollo israeliano prevede per le visite ufficiali e lo Yad Vashem e' inserito nel protocollo". Tuttavia, aggiunge il delegato apostolico, "il programma del viaggio non e' ancora definito e verra' reso noto solo un mese, un mese e mezzo prima della data del 24 maggio. Fino a quel momento tutto e' possibile, tutto puo' cambiare".

Preti pedofili: Vaticano dinanzi all'Onu per abusi sui minori - Per la prima volta il Vaticano dovra' dare spiegazioni dinanzi all'Onu per gli abusi sessuali compiuti da alcuni preti sui minori. Una delegazione del Vaticano e' attesa oggi dinanzi agli esperti del Comitato della Convenzione Onu sui diritti dell'Infanzia, a Ginevra, che valutera' la risposta data dalla Chiesa agli abusi sessuali compiuti da alcuni preti nel corso degli anni. Si tratta della prima volta che la Santa Sede viene interrogata da un organismo internazionale per aver coperto per anni lo scandalo.

 Sono state alcune organizzazioni e vittime statunitensi, europee e messicane a far arrivare il dossier sul tavolo del comitato. Il comitato, del quale fa parte anche l'italiana Maria Rita Parsi e che ha sede a Ginevra, si ispira alla Convenzione sui diritti dell'Infanzia, firmata da 193 Stati, tra i quali anche la Santa Sede: una convenzione che chiede ai firmatari di prendere le misure necessarie per proteggere i bambini dai pericoli e porre il loro benessere in cima a tutto. Il Vaticano ha ratificato la Convenzione nel 1990. Accusato per anni di aver coperto lo scandalo, il Vaticano nel 2011, scosso dall'entita' del fenomeno, ha ordinato a tutti i vescovi di denunciare alla giustizia ordinaria del proprio Paese i membri del clero accusati di pedofilia e papa Benedetto XVI prima e poi papa Francesco hanno promesso una nuova linea. Il Comitato non ha poteri giuridici per punire i colpevoli e imporre riforme, ma una sanzione sarebbe un brutto colpo per la Chiesa che sta cercando di darsi una nuova immagine.

 

Tags:
papaterra santayad vashem
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.