A- A+
Cronache
Patatine Amica Chips, allarme sostanze chimiche: ritirati lotti dal mercato

Patatine Amica Chips, la sostanza chimica dovuta alle alte temperature

Allarme per un lotto di patatine fritte Amica Chips Ortolana: è stato infatti ritirato per alti livelli di acrilammide. A riportare l'avviso emesso dall'azienda produttrice Yellow Chips è il Ministero della Salute, che avverte di riportare il prodotto nel punto vendita in cui è stato acquistato. Il lotto interessato è il 080587, con scadenza il 25 marzo 2023, prodotto in uno stabilimento dei Paesi Bassi. L'acrilammide, si legge sul portale Efsa, l'autorità europea per la sicurezza degli alimenti, «è una sostanza chimica che si forma negli alimenti amidacei durante la cottura ad alte temperature (frittura, cottura al forno e alla griglia) e anche durante le lavorazioni industriali a temperature di oltre 120 gradi con scarsa umidità».

Tipica del cibo dal sapore di “abbrustolito”, che lo rende più gustoso, si forma per lo più da zuccheri e aminoacidi e la sua presenza «è stata riscontrata in prodotti come patatine, patate fritte, pane, biscotti e caffè». Dopo un iter di valutazione iniziato nel 2005, l’Efsa ha pubblicato nel 2015, la sua prima valutazione completa dei rischi derivanti da acrilammide negli alimenti, nella quale gli esperti concludono che «la sostanza potenzialmente aumenta il rischio di sviluppare il cancro nei consumatori di tutte le fasce d’età».

Iscriviti alla newsletter
Tags:
patatine amica chips
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"





motori
L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.