A- A+
Cronache
Pesce prete, il nuovo pericolo dell'estate: fate attenzione, è velenosissimo

Il pesce prete si nasconde sotto i fondali marini e può causare un forte bruciore se vi colpisce con le sue spine velenose

Con l'aumentare delle temperature a livello globale i nostri mari stanno diventando sempre più caldi e ciò apre la strada a nuove specie aliene e invasive. L'anno scorso i bagnanti erano terrorizzati dalla caravella portghese, una medusa delle dimensioni notevoli e dal forte potere urticante, mentre quest'estate bisogna stare attenti al pesce prete, detto anche lucerna. Parente dello scorfano e del pesce scorpione, non ha invece nulla a che fare con la tracina.

Leggi anche: Uova rosa in giardino: se le vedi non toccarle. Allarme lumache mela

Gli Uranoscopus scaber, questo il nome scientifico del pesce prete, sono diffusi in tutto il Mediterranno e hanno la caratteristica di nascondersi sotto la sabbia utilizzando le loro possenti pinne pettorali che utilizzano per scavare il terreno. Questo pesce lascia "visibili" solo gli occhi e parte della bocca nell'attesa di colpire la preda. Dietro gli occhi sono posti alcuni organi elettrici che producono delle scariche a bassissima intensità. Data la scarsezza delle prede, il pesce prete ha preso l'abitudini di cacciare anche molto a riva, diventando un pericolo per i bagnanti che possono inavvertitamente calpestarlo.

Leggi anche: Elettra Lamborghini hit dell'estate "Dire Fare Baciare". Sfida Annalisa-Elodie

Se vi capita di schiacciare un pesce prete correte il rischio di essere punti dalle sue due spine velenose che provocano prima bruciore e poi prurito. Se capita, si consiglia di immergere subito la parte colpita nell'acqua molto calda o sabbia bollente, dato che le sostanze tossiche iniettate dal pesce prete si dissolvono con il calore.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

Esteri

Affari in Rete


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.