A- A+
Cronache
Piano pandemico, Pm Rota: “Il capo di Gabinetto doveva riferire al ministro"

Coronavirus e Piano pandemico mai aggiornato: “Speranza sapeva? Immagino sia compito del capo di gabinetto riferire al ministro, ma non posso escludere che ci sia stata qualche omessa comunicazione”.

Lo ha affermato il pm di Bergamo Maria Cristina Rota in un'intervista a Radio 24 rispondendo alla domanda se il ministro della Salute Roberto Speranza potesse non essere informato dal suo capo di gabinetto della volontà di 'affossare' il report scritto dal ricercatore Francesco Zambon pubblicato e poi sparito dal sito dell'Oms.

Agli atti dell'inchiesta c'è una mail in cui il direttore aggiunto dell'Oms Ranieri Guerra scrive al presidente dell'Istituto superiore della Sanità Silvio Brusaferro: “Il Cdg (interpretato dalla Procura come capo di Gabinetto, ndr) dice di vedere se riusciamo a farlo cadere nel nulla, altrimenti lo riprendiamo insieme". “Non sono in grado di rispondere se Speranza sapesse o non sapesse - le parole del magistrato in radio - noi abbiamo sentito il ministro in due occasioni, ma in quel momento non eravamo in possesso delle chat ricavate dall’analisi dei cellulari”.

Commenti
    Tags:
    piano pandemicoinchiesta bergamo coronaviruspiemme maria cristina rotaroberto speranzafrancesco zambonomsaggiornamento piano pandemico
    Loading...
    in evidenza
    Patrik Schick, gol da antologia La sensuale Krystina festeggia

    Euro2020 show

    Patrik Schick, gol da antologia
    La sensuale Krystina festeggia

    i più visti
    in vetrina
    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...





    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.