A- A+
Cronache

Il gip di Milano, Fabrizio D'Arcangelo, ha accolto la richiesta di archiviazione dell'ultimo capitolo giudiziario sulla strage di piazza Fontana presentata dai pm Maurizio Romanelli e Grazia Pradella. L'avvocato Federico Sinicato, per conto dei familiari delle vittime del 12 dicembre 1969, si era opposto alla richiesta di archiviazione. Il gip ha dovuto analizzare per prendere la decisione, arrivata a un anno dall'udienza in cui si era riservato, 120 faldoni e gli ultimi spunti investigativi. Tra questi, anche la teoria della 'doppia bomba', esposta dal giornalista Paolo Cucchiarelli nel libro 'Il segreto di piazza Fontana'.

Il gip ha messo cosi' fine all'ultima inchiesta sull'ordigno che il 12 dicembre 1969 uccise 17 persone e ne feri' 88 dentro la Banca Nazionale dell'Agricoltura. Per due anni, prima di chiedere l'archiviazione, la Procura ha esplorato quattro nuovi spunti investigativi. Tra questi, la tesi della 'doppia bomba', avanzata dal giornalista Cucchiarelli e sposata dal film 'Romanzo di una strage' del regista Marco Tullio Fontana: un ordigno dimostrativo che un timer avrebbe dovuto far scoppiare a banca chiusa, e un'altra bomba invece a miccia, piazzata (a insaputa del primo attentatore) proprio per uccidere.

Tags:
piazza fontanastragegip
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva

Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.