A- A+
Cronache
Precipita e muore sull’Himalaya una giovane promessa italiana di arrampicata

India, precipita e muore sull'Himalaya una giovane promessa italiana di arrampicata

Una giovane scalatrice della nazionale italiana giovanile, Elisabeth Lardschneider, è morta a 20 anni dopo esser precipitata per 150 metri durante la scalata delle montagne del Ladakh nella valle dello Zanskar in India. Originaria di Ortisei, la climber Elisabeth Lardschneider era entrata ormai da qualche tempo nel giro delle nazionali giovani di arrampicata sportiva, una disciplina che a Tokyo 2020 è entrata anche tra quelle olimpiche. 

Era partita a inizio luglio per l'India insieme ad altre sette persone tutte altoatesine: secondo le prime ricostruzioni stava risalendo alcune parenti tra le più impegnative del Ladakh nella valle dello Zanskar, con gli amici e il fidanzato. Improvvisamente avrebbe perso l'appiglio cadendo nel vuoto facendo un volo di 150 metri. Sarebbe morta sul colpo.

LEGGI ANCHE: Lazio, morto Vincenzo D'Amico eroe dello scudetto con Chinaglia

Elisabeth Lardschneider aveva scoperto da bambina la passione per l'arrampicata ed era considerata una delle atlete di maggior talento. Durante gli anni del liceo a Merano ha iniziato a praticare l'arrampicata sportiva entrando in breve tempo nel giro della nazionale. A soli 14 anni ha scalato il Menhir a passo Gardena, il suo primo 8b (che ne identifica il livello di difficoltà). La scorsa estate insieme a 4 amici, aveva scalato la parete ovest del Pik Odessa, montagna di 4810 metri a sud del Kirghizistan al confine con il Tagikistan. La ragazza aspirava magari a raggiungere le Olimpiadi, sognava di diventare una guida alpina ed era aspirante dei Catores, un'unità speciale di alpinisti e soccorritori delle Dolomiti. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arrampicatachihimalayamortaragazza
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO





motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.