A- A+
Cronache
Sarah Scazzi 2

di Anna Gaudenzi

Il processo per l’omicidio di Sarah Scazzi sta arrivando alla conclusione, mercoledì scorso i giudici hanno chiesto l’ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano, accusate di aver ucciso la piccola Sarah insieme, d’impulso e senza premeditazione. Ha già parlato anche l’avvocato di parte civile della famiglia Scazzi, Nicodemo Gentile, sottolineando che la ragazzina, che tra pochi giorni avrebbe compiuto 18 anni, sarebbe stata uccisa con metodo mafioso: “L’avrebbero voluta squagliare”. Il pm Buccoliero nella sua requisitoria ha accusato Sabrina e Cosima di sequestro di persona e concorso in omicidio. Nove, invece, gli anni di pena chiesti per Michele Misseri, otto per suo fratello e suo nipote, rei di aver soppresso il cadavere gettandolo in un pozzo in contrada Mosca. 

franco coppi

Ora la parola passerà alla difesa di Sabrina e Cosima. L’avvocato di Sabrina, Franco Coppi (nella foto a sinistra), dovrà convincere i giudici della Corte d’Assise che le due donne non sono da condannare. L’avvocato sceglie Affaritaliani.it per fare il punto sul processo: “La ricostruzione dei pm è del tutto fantasiosa, non tiene conto dei fatti”.

Poi aggiunge: “Misseri ha agito da solo. E’ stato dimostrato che sollevare il corpo della povera Sarah non era operazione difficile per un uomo della corporatura di Michele”. L’intervento in aula dell’avvocato Coppi è calendarizzato per il 26 marzo, la sentenza è prevista per metà aprile. 

cosima e sabrina misseri

Avvocato Coppi che cosa ne pensa delle richieste di condanne nei confronti di Cosima e Sabrina?

Dato l’andamento del processo ci aspettavamo una richiesta di condanna simile, era quasi scontato. Ovviamente non condividiamo nulla della ricostruzione che hanno fatto i magistrati. Si tratta di una versione del tutto fantasiosa, che non tiene conto di moltissime contraddizioni. Sono state dette troppe cose e non abbiamo apprezzato alcune battute poco eleganti.

Che cosa non la convince della ricostruzione della pubblica accusa?

E’ una ricostruzione che non tiene conto assolutamente del fatto che c’è un individuo che va in giro a dire di essere l’assassino. Mi sembra incredibile che davanti a uno che si proclama colpevole non venga neppure il dubbio che possa dire la verità.

michele misseri1

Secondo lei il colpevole è Michele Misseri? Può aver agito da solo?

Non ho nessun dubbio al riguardo. Misseri ha ucciso la povera Sarah e ne ha occultato il cadavere da solo. Purtroppo non era un’operazione molto complicata. Sarah era un fuscello. Anche un carabiniere è riuscito a sollevarla senza alcun problema, non vedo perché Misseri avrebbe dovuto aver bisogno di aiuto. Non sono d’accordo con l’accusa che coinvolge anche Carmine Misseri e Cosimo Cosma, fratello e nipote di Michele Misseri, e li ritiene responsabili di soppressione di cadavere. Michele non ha avuto bisogno di nessun aiuto.

Quindi anche Cosimo non c’entra?

Misseri ha occultato il corpo da solo. Lo ha caricato in auto e sapeva benissimo dove portarlo. E dove nasconderlo. E’ andato a colpo sicuro.

Che cosa ne pensa di quanto detto dalla difesa di parte civile? Si tratta di un omicidio mafioso?

Prima di parlare bisognerebbe dimostrare alcune cose. In questo processo è stato fatto già fin troppo folklore.

Tags:
scazziprocessomisserisabrinasarah
in evidenza
Pellegrini ufficializza la love story È Matteo Giunta il suo fidanzato

GUARDA LA FOTOGALLERY

Pellegrini ufficializza la love story
È Matteo Giunta il suo fidanzato

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.