A- A+
Cronache
Ragusa, chiuse le indagini. Il marito è accusato di omicidio
Roberta Ragusa

L'avviso di chiusura indagini nei confronti di Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa dalla sua abitazione di Gello a San Giuliano Terme (Pisa) la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, è stato firmato dal pubblico ministero Aldo Mantovani. L'uomo è accusato di omicidio volontario e soppressione di cadavere.

L'atto è stato notificato al difensore di Logli, l'avvocato Roberto Cavani, che ora potrà accedere all'intero fascicolo processuale e apprendere quali sono gli indizi raccolti dalla procura che ritiene l'uomo l'assassino della moglie Roberta Ragusa e il maggiore responsabile della sparizione del suo corpo. Termina dunque dopo quasi tre anni l'indagine nei confronti di Logli. La procura chiederà ora il rinvio a giudizio e l'udienza preliminare potrebbe svolgersi entro la fine dell'anno o nei primi mesi dell'anno prossimo.

Tags:
roberta ragusamaritoomicidio
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.