A- A+
Cronache
L'Aquila/ Ricostruzione, ondata di arresti eccellenti

Su disposizione della Procura della Repubblica di L'Aquila, polizia e guardia di finanza stanno eseguendo cinque ordinanze di custodia cautelare (due in carcere e tre agli arresti domiciliari), emesse dal gip, Giuseppe Romano Gargarella, nei confronti di un funzionario del ministero dei Beni e delle attivita' culturali, di un professionista e di tre imprenditori, per i reati di corruzione, falso, turbativa d'asta, millantato credito ed emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Le indagini che hanno portato all'emissione dei provvedimenti riguardano la ricostruzione e il consolidamento di alcuni edifici del post terremoto nel capoluogo Abruzzese.

I provvedimenti in corso di esecuzione costituiscono l'esito di una complessa indagine sulle procedure inerenti la ricostruzione e il consolidamento di alcuni edifici ecclesiastici e di altri beni culturali, di particolare rilievo storico-artistico, ubicati nel centro storico del capoluogo abruzzese, gravemente danneggiati dal terremoto del 6 aprile 2009. L'attivita' investigativa, coordinata dal procuratore della Repubblica Fausto Cardella e dai sostituti Antonietta Picardi e David Mancini, e' stata svolta, congiuntamente, dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza e dalla squadra mobile della questura di l'aquila. i dettagli dell'operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terra' alle ore 11 odierne presso la Procura della Repubblica di L'Aquila.

Tra le 5 misure cautelari che stanno eseguendo la polizia di stato e la guardia di finanza de L'Aquila nelle citta' di Chieti, Rieti e Roma nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili dei reati di corruzione, falsita' ideologica, distruzione di atti, uso di atti falsi, turbativa d'asta, emissioni di fatture per operazioni inesistenti e millantato credito, vi e' anche l'ex vice commissario per la ricostruzione dell'Aquila.

Le indagini, avviate nel 2012, hanno consentito di acquisire gravi elementi indiziari a carico dei componenti di un 'comitato d'affari', costituito da funzionari regionali, imprenditori e professionisti, finalizzato all'indebita acquisizione di lavori pubblici per ricostruire o restaurare luoghi di culto ed abitazioni danneggiati dopo il sisma dell'aprile 2009. Tra i destinatari del provvedimento degli arresti domiciliari figura l'ex Vice Commissario per la Ricostruzione dell'Aquila. Nel corso dell'operazione sono state eseguite anche 14 perquisizioni personali e locali, a carico di ulteriori soggetti, indagati, in stato di liberta', per i menzionati reati.

Tags:
aquila
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.