A- A+
Cronache
nutella

Un 32enne di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, dovrà risarcire la somma di 45mila euro per aver rubato due vasetti di Nutella in un supermercato, dal valore di 6 euro. La multa esagerata nasce da un equivoco. Il decreto penale di condanna ricostruisce il furto in negozio, e riporta il prezzo esatto della cioccolata rubata, ma l’articolo del codice penale contestato è sbagliato. Il piccolo ladro viene accusato infatti di furto in abitazione, non di furto semplice.

Il giovane condannato, in ogni caso, non dovrà pagare, in quanto la pena è stata sospesa. La storia la racconta la Repubblica di Bari. Il ragazzo era entrato in un supermercato attratto dalla Nutella. Così dallo scaffale aveva sottratto due vasetti. ll trentaduenne viene scoperto, fermato e denunciato per furto. La procedura giudiziaria scatta automaticamente. Il caso è semplice, inutile istruire un processo, il decreto penale di condanna, strumento scelto per smaltire i fascicoli in tempi più rapidi, appare la soluzione migliore per un caso come questo. La condanna, però, convertita in pena pecuniaria appare subito elevata: 45mila euro per due vasetti di Nutella.

Tags:
rubanutellamulta45mila eurobari
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.