A- A+
Cronache
Ruby, il pg ricorre: "Berlusconi diede l'ordine di rilasciarla"

La telefonata di Silvio Berlusconi in Questura a Milano, dopo la quale Ruby fu affidata all'allora consigliera regionale Nicole Minetti, ebbe la "natura di un vero e proprio ordine" e non si risolse "nella manifestazione di un desiderio o al piu' di una garbata richiesta priva di ogni carattere costrittivo". Lo scrive il pg di Milano Piero De Petris nel ricorso presentato alla Cassazione contro la sentenza di assoluzione in appello di Silvio Berlusconi nel processo in cui l'ex premier era accusato di prostituzione minorile e concussione. La richiesta di Berlusconi di affidare la ragazza a Minetti, scrive il pg, "e' stata vincolativa" per il capo di Gabinetto Pietro Ostuni e "ha quindi avuto natura di un vero e proprio ordine".

A confermare la natura di ordine, secondo il pg, sarebbero stati: "lo stesso tenore testuale della richiesta, il quale non lasciava alcun margine di apprezzamento discrezionale per il funzionario a cui e' stata rivolta"; "il comportamento tenuto da Ostuni che fin dal primo momento ha mostrato di averne inteso la natura cogente, traslandolo come ordine sulla Iafrate (Giorgia Iafrate, ndr) e poi su questa reiteratamente intervenendo (n.12 telefonate), affinche' vi fosse data esecuzione, anche contro le direttive impartite dal pm minorile"; (...) la completa assenza di elementi fattuali e logici, i quali consentano di ipotizzare che il capo di gabinetto abbia dato esecuzione alla richiesta per timore reverenziale, timore autoindotto, o per mera compiacenza, o comunque per effetto di un improvvido 'sbilanciamento, o per una 'incauta accondiscendenza' che ne abbiano orientato la condotta".

Sono "illogiche" le motivazioni espresse dai giudici d'appello nell'assolvere Silvio Berlusconi dall'accusa di prostituzione minorile perche' non avrebbe conosciuto la minore eta' di Ruby durante le presunte serate a 'luci rosse' ad Arcore. Lo sostiene nel ricorso presentato alla Cassazione il pg di Milano Piero De Petris che snocciola diversi argomenti in base ai quali l'ex premier andava condannato. Anzitutto, secondo il magistrato che aveva chiesto la conferma della condanna a sette anni inflitta all'ex premier in primo grado, sarebbe stato proprio il "comportamento" tenuto da Berlusconi la notte tra il 27 e il 28 maggio 2010, quando chiamo' in Questura, a dimostrare la sua consapevolezza sulla minore eta' della giovane marocchina.

Tags:
ruby
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.