A- A+
Cronache
scajola dimesso 4

 

Ancora guai per Claudio Scajola. L'ex ministro del governo Berlusconi è indagato per ricettazione. Come riporta il Secolo XIX, in casa sua sono stati ritrovati dossier dei servizi segreti. Le carte riguardano personaggi di primo piano della politica e della vita pubblica. Sono state ritrovate durante la perquisizione nell'ambito dell'indagine su abuso edilizio e finanziamento illecito ai partiti. Un testimone: "Documenti anche sulla dipendenza da cocaina di un avversario politico di Scajola". E spunta anche un dossier su Berlusconi... 

IL LEGALE : "TUTTO IN REGOLA, SCAJOLA NON HA MAI USATO QUEI DOCUMENTI"

di Lorenzo Lamperti

 twitter@LorenzoLamperti

"Quei documenti erano perfettamente detenibili dall'onorevole Scajola. Non erano secretati. Non contengono segreti di Stato". Marco Mangia, legale di Claudio Scajola, commenta in un'intervista ad Affaritaliani.it la perquisizione e il sequestro di documenti avvenuto nell'abitazione dell'ex ministro: "Abbiamo già fatto mettere a verbale a lato del sequestro che c'è opposizione da parte nostra e credo che nei prossimi giorni formalizzeremo il ricorso in opposizione".

Avvocato Mangia, quali sono i documenti sequestrati?

Sono documenti vari. Io non li conosco tutti perché una parte sono stati sequestrati presso l'ufficio dove non ero presente. Comunque non tutti provengono dal ministero. Sono documenti che sono stati messi in dei faldoni quando il ministro, alla rinuncia dell'incarico, ha lasciato l'ufficio. Non è certo il ministro che andandosene ha scelto fiore a fiore un documento piuttosto che un altro, assolutamente. E in ogni caso secondo noi erano detenibili.

Scajola non ha mai usato questi documenti per "minacciare" qualche avversario politico?

Ma si immagini. Non sono certo documenti datati ieri o l'altroieri o a quando il ministro ha detto quella frase. Frase che poi nel caldo di una campagna elettorale si può anche comprendere. Se quei documenti non li ha usati fino adesso si figuri se potevano essere usati per una lotta politica. E poi non è certo il costume dell'onorevole Scajola utillizzare questi strumenti.

Tra le carte si parla anche di dossier su Berlusconi?

Non conosco le carte in riferimento a Berlusconi né a quelle delle forze dell'ordine. So che sono stati trovati faldoni con l'intestazione del ministero degli Interni. Hanno controllato e addirittura spontaneamente alcuni di questi sono stati restituiti perché non contenevano nessun elemento rilevante. Altri sono stati sequestrati perché recavano la scritta "riservato". Ma questa è una cosa ben diversa dal dire che si tratta di documenti secretati.

ECCO DA DOVE ARRIVANO I DOCUMENTI - I documenti detenuti da Scajola erano custoditi in un cassetto con su scritto "documenti riservati". Si tratta di note trasmesse dai servizi segreti, di annotazioni delle forze di polizia, di trascrizioni di intercettazioni e anche di stralci di atti relativi a procedimenti giudiziari, tra i quali una querela contro Silvio Berlusconi. Tra le carte un'informativa dei carabinieri, datata 1998, in cui si sostiene che Eugenio Minasso, ex leader di An nella provincia di Imperia, era un consumatore di cocaina. Inoltre è stato ritrovato anche un dossier riguardante delle inchieste delle procura romana su Berlusconi. Tra l'altro lo stesso Minasso ha ridimensionato il tutto, intervistato dal quotidiano ligure: "E' una vicenda molto vecchia nata quando una persona di cui ero affettivamente molto amico venne fermata con un po' di droga e raccontò cose non attendibili agli inquirenti, forse per cercare di salvare se stesso. Però tutto si fermò lì".

"VI HO TUTTI IN PUGNO" - Fatto sta che le speculazioni sui dossier sono partite. E qualcuno ricorda le frasi proununciate da Scajola durante il coordinamento regionale del Pdl dello scorso 1° dicembre. Rivolgendosi ai coordinatori liguri, tra i quali lo stesso Minasso, disse: "So tutto di voi per gli incarichi istituzionali che rivestivo, conosco i vostri segreti, anche se non ho mai utilizzato le vicende delicate che vi riguardano contro di voi". Era da tempo, infatti, che tra l'ex ministro e il partito non correva buon sangue, quantomeno a livello locale dove forse Scajola si aspettava un po' di sostegno e appoggio in più in seguito alle inchieste giudiziarie nelle quali era rimasto coinvolto.

Tags:
scajoladossierservizi segreti
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.