A- A+
Cronache
Sciopero sociale, proteste in tutta Italia. Cariche a Milano, agenti feriti a Padova

Scontri a Milano e Padova nella giornata in cui si è manifestato in 25 città contro le politiche del governo Renzi sul lavoro. Gruppi di antagonisti sono stati respinti da piazza Duomo, a margine della manifestazione della Fiom a Milano, e si sono spostati nella vicina piazza Fontana dove si sono registrati scontri con le forze dell'ordine che hanno caricato i manifestanti. Tensione a Padova fra il corteo dello 'sciopero sociale' e la polizia: i manifestanti, circa 500, si sono scontrati con le forze dell'ordine dopo che hanno tentato di raggiungere, senza successo, la sede del Pd. Nel corteo, organizzato dai sindacati di base, esponenti dei centri sociali e fra i feriti c'e' anche il capo della Squadra Mobile della citta' veneta. A lui e' arrivata la solidarieta' del sindaco, Massimo Bitonci, fra i piu' bersagliati dalle critiche dei manifestanti.

"Esprimo la mia solidarieta' e quella di tutti i padovani al capo della mobile, che e' rimasto ferito - ha detto - tutti devono poter esprimere le proprie opinioni, anche in modo netto e scomodo. Nessuno pero', nell'esercizio del diritto di parola, puo' tenere in ostaggio una citta', occupare spazi pubblici o privati, impedire a chi vuole lavorare di farlo, aggredire le forze dell'ordine o accusarle di provocare. Mi auguro che i responsabili di quanto accaduto oggi a Padova siano individuati e puniti in modo esemplare. Questa e' la citta' del dialogo, non sara' ostaggio di chi usa violenza".

LA GIORNATA DI PROTESTE - No alle politiche del governo Renzi e dell'Unione europea, no al jobs act, no alla legge di stabilità e al piano di riforma della scuola. Sono tanti i motivi della protesta di Cobas, Cub, Usi e Adl Cobas che hanno incrociato le braccia per un "sciopero generale e sociale" del lavoro pubblico e privato.

"Non ci pare che con quella mediazione ci sia una risposta per mantenere la difesa dei diritti che noi facciamo", dice il segretario della Cgil, Susanna Camusso, rispondendo a chi le chiedeva dell'accordo con la minoranza Pd sul Jobs act, al suo arrivo a Milano per partecipare alla manifestazione della Fiom. Per Camusso la 'partita' sul Jobs act "non e'assolutamente chiusa" dopo l'accordo tra Matteo Renzi e la minoranza Pd. "L'abbiamo detto dal 25 ottobre: non e' un voto di fiducia che cambiera' il nostro orientamento e la nostra iniziativa", ha aggiunto Camusso.

Per il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, la "possibile mediazione" all'interno del Pd sul Jobs act e' una "presa in giro". "Serve solo a quei parlamentari per conservare il loro posto, non serve ai lavoratori e alla difesa dei loro diritti" ha detto parlando durante il corteo della Fiom a Milano.

Giornata di passione anche a Genova con cinque cortei che paralizzeranno il traffico in gran parte della citta'. La Cgil ha proclamato 8 ore di sciopero generale e ha organizzato quattro manifestazioni da piazza Massena e Lungomare Canepa, a ponente, da piazza Corvetto, in centro, e da piazzale Kennedy, a levante, per confluire in piazza Caricamento, dove e' previsto il comizio finale con l'intervento del segretario della Camera di Lavoro di Genova, Ivano Bosco. Prevista anche una protesta organizzata dai Cobas della scuola, Usb e Cub con l'adesione dell'Unione Studenti Genova e la partecipazione di giovani dei centri sociali e di gruppi antagonisti: il corteo partira' intorno alle 9 da piazza Caricamento per attraversare il centro cittadino.

Lo sciopero generale della Cgil coinvolge tutti i settori con disagi in molte aziende - tra cui Esaote, Oms Ratto, le aziende del gruppo Finmeccanica, l'Ilva - nel comparto pubblico, nell'edilizia, nelle mense, negli ospedali (dove funzioneranno regolarmente i pronto soccorso e saranno garantiti gli interventi urgenti, le dialisi e i trattamenti di chemio o radioterapia), nei trasporti. Su quest'ultimo fronte, a seguito dei disagi provocati dall'alluvione, e' stato revocato lo sciopero nel comparto delle ferrovie, ma i disagi si registrano ugualmente a causa della protesta nazionale di altre sigle sindacali, che, iniziata a mezzanotte, terminera' questa sera alle 21. Fermi a Genova anche molti autobus, con pesanti ripercussioni sul servizio: i dipendenti di Amt (l'azienda municipale dei trasporti, ndr) iscritti alla Filt Cgil incroceranno le braccia dalle 9.30 alle 17. Negli aeroporti sciopero di quattro ore, dalle 12 alle 16, di tutto il personale Alitalia aderente alla Uil Trasporti e all'Anpav. Anche nelle scuole molti insegnanti aderiranno all'agitazione, con conseguenze sul regolare svolgimento dell'attivita' didattica.

Dietro lo striscione 'Lavoro legalita' uguaglianza democrazia, sciopero generale', sfilano uno di fianco all'altro il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, e quello della Fiom, Maurizio Landini. Dal camion che guida il corteo il refrain e' rivolto a Matteo Renzi: "Matteo non stare sereno - scandisce il delegato Fiom - se pensi di mettere le mani in tasca ai lavoratori, stai sbagliando. Siamo noi la maggioranza. Articolo 18 e statuto dei lavoratori non si toccano". In cima al corteo anche i parlamentari Barbara Pollastrini (Pd) e Giorgio Airaudo (Sel). Camusso e Landini si sono salutati con un abbraccio al loro arrivo. Le conclusioni del comizio, intorno alle 12 in piazza Duomo, sono affidate a loro. Arrivati anche il leader di Sinistra ecologia e liberta', Nichi Vendola, e l'esponente della minoranza Pd Stefano Fassina.

Due i cortei organizzati a Napoli. Il primo, che fa capo ai movimenti e realta' antagoniste, raccolti sotto la sigla #scioperosociale, e' partito da piazza del Gesu' verso piazza dei Martiri e la sede di Confindustria. In apertura di corteo lo striscione: "Uniti e inflessibili contro governo Renzi Uniti e inflessibili contro Jobs act e piano scuola. Stefano vive e lotta con noi". A sfilare circa 500 studenti dell'area Nord, del Vomero, di via Anzoni. Accesi anche alcuni fumogeni alla partenza. "Noi vogliamo la buona scuola", gli slogan e cartelli con la scritta "Renzi: il mostro di Firenze". Alcuni manifestanti indossano maschere bianche con scritte 'no governo Renzi, no jobs act".

Tags:
sciopericorteimilanoscontripoliziapadova
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Pomeriggio rovente a Milano Dayane Mello bacia Dana Saber Ecco chi è la misteriosa modella

Pomeriggio rovente a Milano
Dayane Mello bacia Dana Saber
Ecco chi è la misteriosa modella





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.