A- A+
Cronache

 

Giornata di cortei del mondo della scuola e dei sindacati contro la legge di stabilità. Dietro allo striscione "Questo è il volto dei diritti" alcune centinaia di studenti delle scuole superiori sfilano in corteo a Roma dopo essere partiti da piazza della Repubblica per chiedere "maggiori diritti per l'istruzione pubblica". Momenti di tensione nei pressi di piazza Venezia dove un gruppo di circa 80 militanti del Blocco studentesco ha tentato di forzare un cordone delle forze dell'ordine per raggiungere il Campidoglio.

La pioggia non ha scoraggiato neanche gli oltre duemila lavoratori che, a Milano, hanno aderito alla manifestazione contro la legge di Stabilità indetta da Cgil, Cisl e Uil. Alla testa del corteo, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Alla protesta ha partecipato Raffaele Bonanni: "Le tasse - è intervenuto il leader della Cisl -saranno la tomba dell’economia oltre che della democrazia in Italia".
 

CORTEO STUDENTI, BLITZ ALLA SEDE DI GOOGLE
Volantini, scritte a spray e megafono. Blitz alla sede di Google di un gruppo di militanti del centro sociale Cantiere al corteo studentesco di stamani. I manifestanti sono entrati nell'atrio del palazzo di corso Europa nel nome di "anonymous". All'esterno, striscioni e fumogeni. Blitz di alcune decine di studenti e militanti del centro sociale il Cantiere nella sede milanese di Google.

I SINDACATI - "Gli scioperi di oggi hanno fatto registrare un'alta adesione in tutti i settori, dal nord al sud del Paese". E' quanto si legge in una nota della Cgil al termine della settimana di mobilitazione dei sindacati contro la legge di Stabilita'. Il segretario generale del sindacato di Corso d'Italia, Susanna Camusso, chiudendo la manifestazione di Milano ha detto che "se non ci saranno risposte la mobilitazione proseguira'". Il sindacato di Corso d'Italia ricorda che "con gli scioperi e le quasi cento manifestazioni che si sono svolte oggi in Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna, si e' conclusa la settimana di mobilitazione unitaria, promossa da Cgil Cisl Uil, per cambiare la legge di Stabilita'.

In tutto il Paese si sono svolte in questi giorni centinaia di manifestazioni e quattro ore di sciopero nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici di tutti i settori, articolato a livello territoriale, proclamato dai sindacati confederali lo scorso 21 ottobre contro la ex legge Finanziaria. E ovunque si sono registrate alte adesioni e una grande partecipazione". Il segretario generale della confederazione di Corso d'Italia, Susanna Camusso, ha chiuso, oggi, la manifestazione di Milano, in piazza della Scala, annunciando che se non ci saranno risposte la mobilitazione proseguira'. "Non chiediamo mille cose - ha detto il leader della Cgil - ne stiamo chiedendo tre: spostare le risorse di chi ne ha di piu' verso il lavoro e le pensioni, risanare la spesa pubblica e riaprire la contrattazione nel pubblico impiego. Non chiediamo la luna. In queste settimane c'e' stata, pero', disattenzione da parte del governo alle nostre proposte, ma noi non ci fermeremo e se non ci saranno risposte continueremo la mobilitazione. Siamo, infatti, convinti che se non si risponde al problema del lavoro il Paese non ce la fara'. Il Paese e' allo stremo e ha bisogno di risorse e la legge di Stabilita' e' in continuita' con il passato di questi anni, col risultato che staremo ancora peggio".

 

BOLOGNA- Sei poliziotti feriti, di cui uno con un piede fratturato e uno con una ferita da pieta alla nuca, nonche' un carabiniere con una frattura alla mano. E due studenti universitari denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e violenza aggravata, uno dei quali refertato per trauma cranico al Loreto Mare e dimesso con un prognosi di guarigione di 10 giorni. Si concludono cosi' gli scontri a Napoli tra forze dell'ordine e partecipanti a una manifestazione non comunicata in Questura, contemporanea al corteo pacifico degli studenti contro la legge di Stabilita', conclusasi con un lancio di oggetti e manovre di alleggerimento davanti la sede dell'assessorato regionale all'Ambiente in via De Gasperi.

SCUOLA, BLOCCO STUDENTESCO: "CARICATI DA POLIZIA SOTTO PROVINCIA DI ROMA "
"Circa 200 manifestanti del Blocco Studentesco sono stati caricati dalla polizia questa mattina in piazza Santi Apostoli a Roma. Il movimento studentesco di CasaPound Italia stava manifestando sotto il palazzo della Provincia contro i tagli alla scuola pubblica e in particolare all'edilizia scolastica. Eravamo tranquillamente fermi in piazza Santi Apostoli mentre una nostra delegazione, composta dai rappresentanti di scuole come il Domizia Lucilla e il Bachelet, era all'interno a parlare con i rappresentanti istituzionali - spiega Fabio Di Martino, responsabile romano - quando ad un tratto le forze dell'ordine hanno caricato immotivatamente e duramente il presidio composto da circa 200 studenti, molti dei quali di un'eta compresa tra i 15 e i 18 anni. La polizia ha fermato due ragazzi". Lo comunica, in una nota, il Blocco studentesco.

SCUOLA: MIGLIAIA DI STUDENTI IN CORTEO A PALERMO
Migliaia di studenti in corteo a Palermo per chiedere libri di testo a costo zero, la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici e trasporti gratuiti, e per protestare "contro le politiche di austerity del governo Letta". Uno striscione con la scritta "#15N assediamo i palazzi del potere occupiamo le scuole" apre la sfilata, che si e' mossa da piazza Politeama. Molti ragazzi hanno indossato le maschere di "V per vendetta". Secondo il coordinamento "Studenti Medi Palermo" che ha organizzato la manifestazione, sono 10.000 i partecipanti al corteo.

L.STABILITA':BLITZ RETE STUDENTI E UDU, 10 DOMANDE A CARROZZA
Blitz degli studenti sotto il Ministero dell'Istruzione per consegnare al Ministro una lettera con le 10 domande per "invertire la marcia" su Scuola e Universita'. "Sono le 10 domande degli studenti, sul diritto allo studio, sul futuro della nostra generazione, su come deve essere la scuola e l'universita' del futuro", ha detto Daniele Lanni, Portavoce Nazionale della Rete degli Studenti Medi. Oggi infatti, gli studenti in tutta Italia scenderanno in piazza per gridare "Change the way" e chiedere appunto di invertire marcia. "Oggi - ha detto Gianluca Scuccimarra, Coordinatore Nazionale dell'Unione degli Universitari - saremo in piazza in tutta Italia, insieme ai lavoratori, contro la legge di Stabilita' e per il diritto allo studio. Questa mattina abbiamo portato le nostre domande al Ministro e le abbiamo appese in tutta Roma. Da troppo tempo aspettiamo risposte concrete. Vogliamo investimenti".

 

Tags:
cgilcisluillegge di stabilitàsindacatistudentiscontri
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.