A- A+
Cronache

L'ex parroco di San Sebastiano, parrocchia di Lumezzane (Brescia), scomparso qualche mese fa, ha lasciato in eredità alla badante moldava circa 800 mila euro tra contanti e titoli bancari. Ora San Sebastiano, amministrata temporaneamente da don Roberto Ferazzoli, vuole chiarire se quella somma di denaro comprenda anche beni della parrocchia e offerte dei fedeli, trasferiti sui conti correnti personali del prelato.

Il prelato, don Giulio Gatteri, è scomparso lo scorso 10 aprile dopo una lunga malattia all'età di 74 anni. Con il proprio testamento, ha disposto che tutti i suoi beni venissero lasciati alla donna che lo ha assistito per dodici anni. Parroco a Lumezzane per vent'anni, don Gatteri aveva guidato i progetti di ristrutturazione dell'oratorio e della chiesa. Sembra che avesse assicurato ai suoi più stretti collaboratori che i mutui accesi sarebbero stato coperti con le risorse della parrocchia.

C'è da dire che chi ha conosciuto il sacerdote è convinto della sua buona fede: l'ex parrocco avrebbe trasferito i soldi su conti corrente di sua diretta disponibilità per avere maggior immediatezza nel pagare i lavori per la parrocchia. I legali della diocesi hanno chiesto al tribunale il blocco della successione per vederci chiaro. Ma potrebbe essere chiesta anche una perizia calligrafica sull'unico testamento firmato da don Giulio Gatteri per verificarne, a questo punto, la legittimità. Martedì in Tribunale si discuterà se accogliere o meno la richiesta di blocco avanzata dalla diocesi.

Tags:
udienzapretetribunaleeredità
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.