A- A+
Cronache

La lettera del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non sara' letta in dibattimento ne' acquisita al fascicolo del processo per la trattativa Stato-mafia, ma sara' depositata in cancelleria a disposizione delle parti. Lo ha comunicato in udienza il presidente della Corte, Alfredo Montalto.

"Sciogliendo la riserva -ha detto il magistrato- in merito alla lettera del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano pervenuta il 7 novembre con la quale il presidente, nel manifestare la propria volonta' a testimoniare chiedendo di valutare ulteriormente l'utilita' del reale contributo che tale deposizione potrebbe dare in considerazione della limitata conoscenza dei fatti. Rilevato -ha proseguito Montalto- che allo Stato non e' consentita la lettura in dibattimento ne' l'acquisizione al fascicolo, si ritiene di dovere mettere a disposizione delle parti la lettera affinche' si eprimano".

Tags:
statomafianapolitano
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona





casa, immobiliare
motori
Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL

Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.