A- A+
Cronache

 

 

STATO MAFIA, LO SPECIALE DI AFFARI

INTERVISTA 1/ Da Moro a Falcone, da Bilderberg ad Andreotti. Le verità di Imposimato sulle stragi

INTERVISTA 2/ Parla Niccolo' Amato, l'ex direttore del Dap: "Lo Stato ha ceduto alla mafia"

LA TEORIA/ "La trattativa? E' cominciata nel 1943"

L'ANALISI/ Mori, Ciancimino, Provenzano e... Tutti i dubbi sul processo Stato mafia

"La testimonianza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in questo processo appare pertinente e rilevante proprio per i riferimenti sollevati

dal suo consulente, il dottore Loris D'Ambrosio, nella missiva che quest'ultimo scrisse al Capo dello Stato e relativo ai fatti avvenuti tra il 1989 e il 1993". Lo ha detto il pm Nino Di Matteo che ha proseguito con il collega Roberto Tartaglia la relazione introduttiva nel processo sulla trattativa Stato-mafia nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo. Di Matteo ha cosi' motivato la richiesta, gia' nota da mesi, di citare come teste il capo dello Stato. Sara' la Corte d'Assise a decidere in merito.

Nella lettera, scritta da D'Ambrosio nel giugno 2012, "egli espresse il timore di essere considerato un ingenuo ed un inutile scriba di cose utili a fungere da scudo per indicibili accordi", ha affermato Di Matteo. D'ambrosio, scomparso un anno fa, era stato al centro di roventi polemiche in relazione ai ripetuti contatti avuti, al telefono, con il senatore Nicola Mancino che si lamentava per le indagini della Procura di Palermo e per una "mancata tutela nei suoi confronti".

Tags:
stato-mafiapmnapolitanodeponga
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.