A- A+
Cronache
tribunale8

La Corte d'Appello di Bologna ha stabilito che, se l'ex moglie si è rifatta una vita di coppia, l'ex marito può smettere di versare gli alimenti. Il nuovo legame, infatti, altera o rescinde "la relazione con il tenore e il modello di vita caratterizzante la pregressa convivenza matrimoniale". E' stata quindi confermata la sentenza di primo grado del tribunale che aveva consentito a un divorziato di smettere di corrispondere l'assegno all'ex compagna, da tempo legata a un altro uomo.

I due, bolognesi e senza figli, si erano separati una decina di anni fa. Arrivati al divorzio, lui aveva chiesto di non pagare più gli alimenti proprio perché lei aveva avviato una nuova e stabile relazione. Il tribunale gli ha dato ragione e così l'ex è ricorsa in Appello. Ma la Corte ha confermato la prima sentenza. "Il nodo fondamentale della controversia", si legge nel documento, "è quello della compatibilità del diritto all'assegno divorzile, con l'instaurazione di una convivenza more uxorio da parte del potenziale avente diritto". Nel caso in questione, precisa la sentenza, che "tale convivenza esista è ormai pacificamente acquisito".

La Corte ha spiegato che "l'instaurazione di un rapporto stabile e duraturo di convivenza (famiglia di fatto) altera o rescinde la relazione con il tenore e il modello di vita caratterizzante la pregressa convivenza matrimoniale e, così, il presupposto per la riconoscibilità di un assegno divorzile".

Tags:
alimentibolognasentenza
in evidenza
Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

Diletta, Wanda... che foto

Kardashian, lato B o lato A?
E il tatto di lady Vale Rossi...

i più visti
in vetrina
Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.