A- A+
Cronache
Ministri Enrico Letta

Scompare "la distinzione tra figli di serie A e di serie B, un grande segno di civiltà". Con queste parole il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha commentato l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto legislativo in materia di filiazione. "Da oggi esistono solo figli senza aggettivi, - ha aggiunto il premier in conferenza stampa -. Finiscono drammi umani che ci sono stati nel passato". Nella riunione di oggi, l'esecutivo ha dato il via libera al provvedimento, inviato così al Parlamento, di cui era stato anticipato il contenuto nei giorni scorsi. Il testo, composto di 4 titoli, prevede la "modifica della normativa vigente al fine di eliminare ogni residua discriminazione rimasta nel nostro ordinamento fra i figli nati nel e fuori dal matrimonio, così garantendo la completa eguaglianza giuridica degli stessi". La norma introduce "il principio dell'unicità dello stato di figlio, anche adottivo" e conseguentemente "l'eliminazione dei riferimenti presenti nelle norme ai figli 'legittimi" ed ai figli 'naturali" e la sostituzione degli stessi con quello di 'figlio'".

AUTORITA' DEI TRASPORTI - Tra le decisioni odierne dell'esecutivo anche il via libera all'Autorità dei Trasporti. "E' un tema importante -ha spiegato Letta -. Inizia l'iter che dovrà andare in Parlamento, perchè c'è bisogno di regolare un settore privo di autorità di regolamentazione". Il Governo ha indicato anche i nomi dei tre componenti. "Proponiamo al Parlamento la nomina di Andrea Camanzi, come presidente, e di Barbara Marinali e Mario Valducci".

FARMACI ANTICANCRO - Un'altra misura adottata dal Cdm riguarda l'approvazione di un emendamento da presentare alle Camere, sulla classificazione dei farmaci oncologici. La norma, ha spiegato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, prevede che "l'Aifa è tenuta a esaminare il dossier e chiudere l'iter" per l'immissione dei farmaci nel prontuario del Servizio Sanitario Nazionale "entro cento giorni" dall'immissione del farmaco in commercio a pagamento.

PROGETTO PER GLI INVESTIMENTI ESTERI - Tra i temi trattati oggi dal Consiglio dei Ministri anche un'iniziativa per l'attrazione di investimenti esteri: un progetto che dovrebbe chiamarsi "Destinazione Italia". Il presidente del Consiglio ha spiegato che coinvolgerà diversi ministeri e sarà oggetto di una approvazione da parte del consiglio dei ministri a settembre, dopo il coinvolgimento di parti sociali e regioni e di tutti i soggetti che possano aiutare ad attrarre investimenti esteri in italia".

LETTA, NON PIU' FIGLI DI SERIE A E SERIE B - "Abbiamo approvato il decreto legislativo in materia di filiazione e scompare la distinzione tra le diverse categorie di figli, non ci sono piu' figli di serie A e serie B, sparisce l'aggettivo accanto alla parola figli, una grande segno di civilta'". Lo ha detto il presidente del consiglio Enrico Letta al termine del consiglio dei ministri. "Un passo avanti verso una ulteriore regola di civilta' molto importante", ha aggiunto Letta.

LETTA, NASCE AUTORITA' TRASPORTI, CAMANZI PRESIDENTE - "Il consiglio dei ministri ha dato vita all'Autorita' dei trasporti". Lo ha annunciato il premier Enrico Letta, in una conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri. "E' un tema importante - ha affermato Letta - inizia l'iter che dovra' andare in Parlamento, perche' c'e' bisogno di regolare un settore privo di autorita' di regolamentazione. Al Parlamento diamo l'indicazione di tre componenti Andrea Cananzi, Barbara Marinari e Mario Valducci e l'indicazione di Camanzi come presidente".

Tags:
figlicdmtrasporti
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.