A- A+
Cronache
"Tangente di un milione" L’ex ministro Clini a processo

Un progetto di riqualificazione idrica in Mesopotamia avviato nel 203 e alcuni bonifici su un conto corrente denominato 'Pesce' per oltre un milione di euro sono al centro delle accuse che hanno portato la procura di Roma a chiedere e ottenere, per il reato di corruzione, il giudizio immediato nei confronti dell'ex ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, e di un professionista di Ferrara, Augusto Calore Pretner.

La vicenda ruota attorno a un finanziamento a fondo perduto erogato dal dicastero per 54 milioni di euro per il progetto New Eden, finalizzato a riqualificare quella parte di territorio iracheno. I versamenti illeciti, su cui ha indagato la Finanza, risalgono al periodo compreso tra il 2010 e il 2011 quando Clini era direttore generale al ministero dell'Ambiente. Il processo prendera' il via il 12 marzo prossimo davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Roma.

Tags:
tangenteministrocliniprocesso
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.