A- A+
Cronache
Tav, Cantone: "Inutili i controlli antimafia"

Polemica sui controlli antimafia per la Tav tra il commissario anticorruzione Raffaele Cantone e il commissario della Torino-Lione, Mario Virano. Parlando a Milano, Cantone ha attaccato definendo "clamoroso" il fatto che "nella realizzazione della Torino-Lione non ricorreranno interdittive antimafia perché i lavori avvengono sulla base del diritto francese dove l'interdittiva antimafia non c'è". Affermazioni molto gravi perché proprio sull'applicazione delle regole antimafia alla Torino-Lione è in corso un lavoro di commissione Italia-Francia promosso dai ministri Guidi ed Alfano in vista della costituzione della società promotrice per i bandi di gara per la galleria tra Torino e Lione. "Le dichiarazioni del commissario Cantone non corrispondono alle intese tra Italia e Francia- reagisce il commissario Virano - che prevedono che per la parte italiana dei lavori viga la normativa antimafia. Sui lavori del lato francese la commissione congiunta sta introducendo le norme che impediscono

 infiltrazioni mafiose". Il problema si era posto nei mesi scorsi ed è legato al fatto che la società mista italo-francese che realizzerà l'opera ha la sede legale in Francia, dove non esiste una normativa antimafia. Cantone ha fatto l'esempio della Torino-Lione per difendersi dalle accuse di chi sottoliena come negli appalti dei singoli padiglioni di Expo 2015 non esista controllo antimafia perché sono legati alle legislazioni dei diversi paesi.

Tags:
tav
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.