A- A+
Cronache
Terrorismo: al-Qaeda voleva uccidere il Papa nelle Filippine

I militanti di Jemaah Islamiyah, diramazione di al-Qaeda nel Sud-Est asiatico, avrebbero voluto assassinare papa Francesco in occasione della sua recente visita pastorale nelle Filippine con la complicita' del terrorista malese Marwan, nome di battaglia di Zulkifli bin Abdhir, un esperto artificiere che prestava i propri servigi a numerose organizzazioni della galassia jihadista. Il piano e' stato riferito da Getulio Napenas, direttore della Polizia filippina ed ex capo delle teste di cuoio locali, nel corso di un'audizione davanti al Senato di Manila citata dal quotidiano 'Inquirer'.

L'attentato al Pontefice prevedeva che una bomba, fabbricata proprio da Marwan, dovesse esplodere al passaggio del corteo papale nel centro storico della capitale il 18 gennaio scorso, alla vigilia della partenza di Jorge Mario Bergoglio per rientare a Roma: il punto prescelto era via Kalaw, lungo il percorso verso il parco Rizal, dove sarebbe poi stata celebrata la messa cui presenziarono circa sette milioni di fedeli.

L'alto ufficiale non ha spiegato le ragioni per cui il complotto non sarebbe stato portato a compimento, ma ha insistito sulla sua veridicita'. In precedenza l'informazione non era mai stata confermata, ma neppure smentita. Una settimana piu' tardi Marwan sarebbe infine stato eliminato nel corso di un'operazione delle forze speciali, costata la vita tra gli altri anche a 44 loro agenti e per questo oggetto di un'inchiesta parlamentare: fu condotta nella giungla dell'isola di Mindanao, nel sud dell'arcipelago, dove si era nascosto fin dal 2003 sotto la protezione di jihadisti fuoriusciti dal Fronte di Liberazione Moro. L'uccisione dell'estremista e' stata confermata dall'Fbi, che aveva posto sulla sua testa una taglia di 5 milioni di dollari, anche se in realta' questi era gia' stato dato per morto altre volte in passato, l'ultima delle quali risalente al 2012. Jamah Islamiyah e' considerata artefice di alcune tra le stragi piu' sanguinose perpetrate nella regione: la piu' famigerata resta quella dell'ottobre 2002 in una discoteca a Bali, in Indonesia, costata la vita a 202 persone e il ferimento di altre 209, in massima parte turisti stranieri.

Tags:
papafilippineal qaeda
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico





casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.