A- A+
Cronache
Tragedia a Imola, muore bimba di sei anni. Schiacciata da un cancello

Una bambina di sei anni e' morta dopo che un cancello le e' caduto addosso mentre stava giocando nel cortile di un'azienda agricola nella frazione di Casola Canina a Imola, nel Bolognese. La piccola e' deceduta durante il trasporto in ospedale in ambulanza. Rimasto ferito ma non in pericolo di vita un altro bimbo di 5 anni ricoverato in pediatria.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri i bimbi stavano giocando mentre i genitori di uno dei due, che abitano nella struttura, stavano lavorando. Il cancello che scorre a mano su una rotaia, per cause ancora da accertare, e' caduto verso l'interno colpendo i piccoli. Sono stati gli stessi familiari a dare l'allarme. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ed i militari dell'Arma che sono al lavoro per ricostruire la dinamica del tragico incidente.

Tags:
imolabimbaschiacciatacancello
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi





casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.