A- A+
Cronache
Trovano un topo nella zuppa e documentano tutto, ma il ristorante nega

Clienti trovano un topo morto nel cibo e fanno causa al ristorante documentando tutto, ma il ristorante respinge le accuse

“Abbiamo mangiato in un ristorante conosciuto a K-Town (il quartiere coreano di New York, ndr), il Gammeeok, e nel cibo abbiamo trovato la cosa più disgustosa possibile”. A parlare così, sui loro profili social, Eunice Lucero-Lee e Jason Lee, due clienti che avrebbero trovato un topo morto nella zuppa ordinata nel “rinomato” ristorante coreano di New York. La notizia, divulgata su Instagram lo scorso 15 marzo, insieme agli scatti del piatto incriminato, è stata poi raccontata dal quotidiano americano New York Post fino a diventare un vero e proprio caso mediatico.

“Dopo aver consultato un avvocato, io e mio marito ci sentiamo liberi di condividere quello che ci è accaduto nel weekend”, scrive così la coppia sui suoi canali social, la quale, dopo aver documentato il tutto con foto e video, ha deciso di passare alle vie legali, intentando una causa al ristorante. A questa cosa ha poi fatto seguito la chiusura del locale stesso, dopo un’inchiesta durata due giorni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
new yorkristorantetopo
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

Finley, l'intervista di Affari

"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"


in vetrina
Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna

Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna





motori
Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.