A- A+
Cronache
Uccide i genitori e poi chiama i carabinieri. Tragedia in Brianza

Nuova tragedia in Brianza. Un uomo ha ucciso i genitori e poi si è costituito chiamando il 112 in un paesino vicino a Seregno, in Brianza. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato i due cadaveri e l'omicida, un 41enne, che farfugliava frasi sconnesse. E' accaduto a Veduggio con Colzano in un appartamento in cui i tre vivevano insieme. Il figlio sarà trasferito in un reparto di psichiatria, in stato di arresto, e piantonato. L'uomo, Giuseppe La Mendola, era già in cura presso un centro psico-sociale della zona.

Le vittime sono il padre Vincenzo, di 74 anni e la madre Angelina Incannella, di 78. Dai primi accertamenti sono stati uccisi con un grosso porta vaso in vetro. Uno dei coniugi ha tentato di fuggire ed è stato colpito dal figlio sul pianerottolo del condominio. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, una palazzina in via Dante, hanno trovato i due corpi a terra con evidenti segni di violenza al capo e al corpo. Dopo l'efferato duplice delitto, l'uomo ha chiamato i militari proferendo frasi fra cui, pare, "non mi sopporta nessuno".

Tags:
brianzatragediaomicidio
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.