A- A+
Cronache
Una finestra sull’autunno: riparte il Treno del Foliage
Ferrovia Vigezzina Centovalli. Foto: Davide Mura

“Treno del Foliage”, ripartono i viaggi slow e sostenibili 

Il “Treno del Foliage” negli ultimi anni è diventato un vero e proprio brand, una felice trovata di marketing ideata nel 2016 per promuovere una delle esperienze turistiche autunnali più apprezzate per gli amanti del viaggio slow e sostenibile, tra Italia e Canton Ticino.

Dal 14 ottobre al 11 novembre è possibile salire a bordo dei treni bianchi e blu della Ferrovia Vigezzina-Centovalli per un viaggio di 4 ore tra il Lago Maggiore e la Val d’Ossola, attraverso boschi di betulle, castagni, faggi, antichi borghi montani e gole, ammirando scorci di lago che invitano alla meditazione.

Quest’anno ricorre il centenario della ferrovia alpina che unisce la Svizzera all’Italia (in tutto, 52 km di binari), inserita dalla Lonely Planet tra le dieci linee più spettacolari d’Europa. Per SSIF e FART, le due società che gestiscono la tratta ferroviaria, il Treno del Foliage® si conferma tra le proposte di punta per la stagione.

LEGGI ANCHE: Australia, Gold Coast è una città sulla cresta dell’onda: guida in 10 punti

Il percorso

La tratta italiana parte da Domodossola e sale fino alla valle dei pittori, la Valle Vigezzo, con il suo punto più alto nel borgo di Santa Maria Maggiore. A questa altitudine i treni proseguono fino al confine: superato il valico, i binari iniziano a scendere lentamente attraverso le Centovalli, fino a raggiungere Locarno e la sponda elvetica del Lago Maggiore.

Gli eventi in programma in zona

Tra gli eventi in programma nel periodo del Treno del Foliage®, a Locarno gli amanti dei sapori tipici possono partecipare alla 24a edizione dell’Autunno Gastronomico del Lago Maggiore e Valli, in calendario fino al 24 ottobre.

Nella tratta italiana, Santa Maria Maggiore organizza il 14 e 15 ottobre la 18a edizione di Fuori di Zucca, manifestazione per scoprire il borgo Bandiera Arancione del TCI con decine di eventi autunnali e un mercatino a km0. Sempre a Santa Maria Maggiore la Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” ospita la mostra “Enrico Cavalli (1849-1919) tra la Francia di Monticelli e la Val Vigezzo di Fornara e Ciolina” e l’esposizione temporanea “Residenze d’artista”.

Nell’ambito delle iniziative volute per festeggiare i primi 100 anni della Ferrovia, spicca a Toceno (paese della valle dei pittori raggiungibile anche a piedi, da Santa Maria Maggiore, lungo il neonato percorso outdoor “I paesaggi di Giovanni Battista Ciolina”) la mostra “Andrea Testore e Francesco Balli. Dall’idea al binario: come è nata la ferrovia”, dedicata proprio alla nascita, nel 1923, della Vigezzina-Centovalli. A Malesco, nelle sale dell’ex Ospedale Trabucchi, oggi centro culturale, da visitare la mostra fotografica “VigezzinaCentoanni”, fino al 26 novembre.

Durante le soste lungo il percorso di andata o ritorno è possibile raggiungere il Santuario della Madonna del Sangue di Re o i borghi di Malesco e Santa Maria Maggiore. Nella porzione svizzera del percorso, le località di Intragna, con il campanile più alto del Ticino e il Museo regionale, e Verdasio, da cui partono due funivie per raggiungere le alte quote e ammirare i colori del foliage da un punto di osservazione privilegiato (il biglietto può essere acquistato direttamente alla partenza della funivia).

Informazioni utili e prezzi

I biglietti sono validi uno o due giorni, includono un viaggio di andata e uno di ritorno sull’intera linea, con la possibilità di effettuare una sola fermata intermedia (all’andata o al ritorno), per poter visitare anche una delle località lungo il percorso ferroviario. Possono essere acquistati da lunedì 18 settembre sul sito online vigezzinacentovalli.com/foliage (sabato, domenica, festivi e prefestivi: adulti: 1a classe € 50 – 2a classe € 40; altri giorni adulti: 1a classe € 46 – 2a classe € 36. I bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni non compiuti pagano la metà e sotto i 6 anni viaggiano gratis se non occupano un posto a sedere. Poiché si prevede un forte afflusso, è obbligatoria la prenotazione.

Partire da Milano

I viaggiatori in arrivo dalla Lombardia possono intraprendere il viaggio della Ferrovia Vigezzina-Centovalli partendo dal capolinea svizzero di Locarno, la cui stazione è raggiungibile con il treno diretto TILO RE80 che collega quotidianamente Milano Centrale a Locarno. Informazioni su www.vigezzinacentovalli.com. Biglietteria di Domodossola (tel. 0324 242055). Biglietteria di Locarno (tel. +41 (0)91 7518731).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
autunnofoliagetreno
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.