A- A+
Cronache
maturita

L'esame di Maturita' si avvicina e come sempre il tototema fa 'bollire' la rete , dove 'secchioni', esperti e 'maghi' dei pronostici cercano di azzeccare le tracce piu' papabili. Sono solo previsioni ovviamente, perche' le tracce nella loro interezza non sono mai state diffuse prima della mattina degli esami, quando si apre il famoso plico telematico. Tuttavia, assicura Skuola.net, e' possibile provare a indovinare argomenti e autori piu' probabili. Il portale dedicato alla scuola e agli studenti mette quest'anno Ungaretti in pole, insieme a Svevo, Pirandello e Quasimodo per l'analisi del testo; invece per il tema o il saggio/articolo, bisogna tenere d'occhio la crisi e lo sviluppo sostenibile (2013 anno Europeo contro lo spreco), internet (30 anni dalla nascita), la condizione femminile e il cammino dell'integrazione europea.

Per le previsioni gli esperti di Skuola.net hanno esaminato accuratamente le tracce assegnate all'esame di Stato negli anni passati, e fatto delle ipotesi in base all'attualita' gli anniversari e le ricorrenze. Inoltre quest'anno si sono basati sulle informazioni che si e' lasciato sfuggire l'ispettore Favini, l'uomo che crea le tracce dell'esame di maturita', in un'intervista rilasciata lo scorso anno. Infatti, stando alle sue affermazioni, nella redazione delle tracce della prima prova si seguono dei principi ben precisi: per l'analisi del testo si sceglie un autore molto noto e un testo poco noto; l'attualita' non e' mai troppo recente (le tracce vengono scritte circa sei mesi prima della maturita'); non vengono mai toccati temi troppo scottanti come la religione e la politica per non mettere in crisi il maturando. le tracce vengono finite di scrivere tra gennaio e febbraio.

Dando uno sguardo alle tracce degli anni passati, si scopre che per l'analisi del testo vengono proposti solo autori del '900, peraltro diffusamente trattati nel programma scolastico. Studiando quindi le scelte passate, per il 2013 ecco la previsione del sito specializzato: Giuseppe Ungaretti, Salvatore Quasimodo, Luigi Pirandello, Italo Svevo. Outsider, Umberto Saba. Questo perche' - spiegano da Skuola.net - negli anni passati sono stati proposti Saba (2000), Pavese (2001), Quasimodo (2002), Pirandello (2003), Montale (2004, 2008 e 2012), Dante (2005 e 2007), Ungaretti (2006 e 2011), Svevo(2009) e Primo Levi (2010). Ogni 3-5 anni c'e' stato il ritorno dei grandi Montale o Ungaretti. Ha senso puntare sul tris di Ungaretti oppure sul bis di Quasimodo, Pirandello, Svevo e Saba. Per quanto riguarda le tematiche relative l'ambito socio economico la crisi la fa da padrone; e inoltre il 2013 e' l'"Anno europeo contro lo spreco". Insomma, non si esclude che quest'anno una delle tracce potrebbe vertere proprio sul tema della crisi e dello sviluppo sostenibile. Tuttavia, ogni tre o quattro anni il ministero formula una traccia sull'Europa e quest'anno una potrebbe riguardare proprio il cammino di integrazione europea. Sul fronte del saggio breve, dando un'occhiata alle proposte in questo ambito dal 2000 al 2012, Internet e i nuovi modi di comunicare e' un tema ricorrente. Skuola.net quindi punta proprio su una traccia relativa a Internet, tanto piu' quando quest'anno si festeggiano i suoi 30 anni dalla nascita. Per lo stesso motivo il sito scommette anche che l'argomento del tema generale possa essere quello relativo alla comunicazione e ai nuovi rapporti nell'era digitale.

30% STUDENTI CONTA SU CELLULARE PER PROVE SCRITTE - Il 51% dei maturandi cerchera' le tracce sul web. La rete resta infatti la fonte principale per discutere e ragionare delle tracce che potrebbero uscire nelle prime e nelle seconde prove dell'esame di Stato e, perche' no, anche per attingervi durante gli scritti. Sono i risultati sondaggio condotto da Studenti.it, portale di Banzai leader sul target giovani 3,5 milioni di iscritti e piu' di 2,5 milioni di utenti unici al mese (dati Audiweb - View di Aprile 2013), in collaborazione con Swg. Il 30% degli studenti ha dichiarato che tentera' di tenere con se' un cellulare per cercare un aiuto dalla rete mentre ad "assistere" dall'esterno un altro 9% di maturandi sara' un familiare (4%) o un amico (5%). Il 58% pero' non rischiera' e durante gli scritti non cerchera' un aiuto dall'esterno. Una percentuale molto maggiore dello scorso anno, quando solo il 37% dei maturandi aveva dichiarato di contare solo sulla propria preparazione. "La polemica dei presidi su radar e copioni sta dando i suoi frutti. A questo punto bisogna chiedersi se, messi da parte i cellulari, i maturandi punteranno davvero tutto sulla loro preparazione o sceglieranno altri stratagemmi, stavolta a prova di radar", ha commentato Marta Ferrucci, responsabile di Studenti.it.

AL VIA MERCOLEDI' PER 500.000 STUDENTI - La 'grande prova' sta per arrivare: ultimi momenti di ansia per i circa 500mila studenti che devono affrontare la maturita'. Le prove scritte dell'esame di Stato si terranno mercoledi' (prima prova) e giovedi' (seconda prova). Lunedi' 24 giugno c'e' la terza prova. Gli orali termineranno a meta' luglio. Gli studenti del liceo classico dovranno cimentarsi col latino, allo scientifico con la matematica, al linguistico con una lingua straniera, al pedagogico con la pedagogia e all'artistico con disegno geometrico, prospettiva, architettura. Anche stavolta per garantire la massima segretezza sulle tracce sara' usato il 'plico telematico' sperimentato lo scorso anno: i titoli delle prove scritte saranno criptati e trasmessi in via telematica. Le commissioni d'esame, composte da tre interni e tre esterni, sono 12.244 e sono state state pubblicate sul sito del ministero: gli studenti hanno potuto verificare on line nomi, data di nascita e scuola di provenienza dei docenti che li interrogheranno. Fin qui, tutto 'come da copione': la vera novita' e' sul "bonus maturita'". Il nuovo Decreto, che sostituisce quello emanato il 24 aprile scorso, stabilisce che il bonus sia attribuito ai candidati che avranno ottenuto un voto almeno pari a 80/100 e non inferiore all'80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d'esame nell'anno scolastico in corso. Gli studenti piu' bravi, che otterranno cioe' 110 e lode saranno inseriti nell'Albo nazionale delle eccellenze e potranno godere di facilitazioni da parte di alcune universita' e ottenere borse di studio. Coloro che vorranno iscriversi a medicina e architettura (facolta' a numero chiuso) avranno tempo fino a settembre per prepararsi ai test: le prove di accesso, che inizialmente dovevano svolgersi nella seconda meta' di luglio, sono state posticipate a settembre: il 3 per i Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla formazione di Architetto; il 4 settembre per i Corsi di Laurea delle professioni sanitarie; il 9 per Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria; il 10 settembre per il corso di laurea in Medicina Veterinaria.

Tags:
ungarettimaturitàtema
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.