A- A+
Cronache
Vattimo, assistente a processo. Lui lo difende."Amore? Simone è un amico"

Gianni Vattimo: "Quindi alla fine è arrivato il rinvio a giudizio?". La conferma arriva dal suo assistente, Simone Caminada. Il 27 ottobre inizierà il processo che lo vede imputato per circonvenzione di incapace

Per l'accusa Vattimo è stato circuito dal suo assistente. Il 38enne di origini brasiliane "avrebbe approfittato della fragilità psichica" e della generosità dell'85enne teorico del pensiero debole "per accedere a una serie di benefici economici". Dopo la decisione del gup, il filosofo ora commenta: "Purtroppo non resta che prenderne atto. Ma si tratta di un errore: anche i giudici commettono sbagli". Intervistato dalla Stampa, alla domanda se si aspettava una diversa decisione, risponde: "Certamente, ero convinto che sarebbe arrivata l' archiviazione. Continuo a ricevere messaggi da diversi amici: sono scandalizzati, non si capacitano di questa decisione. Stiamo vivendo una vicenda grottesca". Poi ribadisce ancora una volta: "Tutte le spese che ha fatto Simone sono documentate: può dare conto di ogni singolo euro speso. I miei conti in banca sono a posto".

Vattimo sostiene che Caminada è accusato da persone che mirano al suo patrimonio. "In passato ho spesso dato denaro ad amici", spiega al quotidiano. "Poi Simone ha cercato di limitare queste uscite, inimicandosi quelle persone. Le stesse che adesso lo accusano ingiustamente".

Quando il giornalista gli fa presente che c'è chi dice che "Vattimo si è innamorato di quel ragazzo", il filosofo taglia corto: "Per carità. Figuriamoci se mi innamoro alla mia età. Per me Simone è un amico, quasi un figlio".

 

 

Commenti
    Tags:
    vattimovattimo assistentegianni vattimo
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente





    casa, immobiliare
    motori
    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.