A- A+
Culture

Il più grande rossiniano – Il più grande verdiano – Il più grande mahleriano. La sua Cenerentola è stata fantastica, e ha contribuito alla riscoperta del compositore pesarese. Ha portato alla Scala Mahler e lo ha fatto conoscere al grande pubblico. Nel suo primo concerto sinfonico alla Scala ha diretto laSeconda sinfonia.

Memorabile il Don Carlo con Ronconi, che fu una pietra miliare, e il Ballo in maschera. E poi il Macbeth e Simon Boccanegra conStrehler. Il grande rapporto con Pollini. L'intenso rapporto con la Scala e Milano, la sua città che molto ha amato. L'amore per la musica contemporanea e soprattutto la collaborazione con Nono.

Di lui è stata straordinaria l'illuminata e al contempo artistica managerialità, la sua capacità di fondare orchestre, formarle e dirigerle. Unassemblatore. La fondazione dell’orchestra Filarmonica della Scala è uno dei più grandi regali che ha fatto a Milano.

Il lavoro  a Vienna con i Wiener e la rivoluzione con i Berliner, il passaggio da Karajan al suo stile, ha cambiato lo stile di un’orchestra e non di un’orchestra qualunque. Riuscire a cambiare e trasformare i Berliner è stato epocale.

Il suo ritorno alla Scala nel 2012.

Tags:
claudio abbadomaestroscala
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.