A- A+
Culture

di Renato Pierri

Si fanno concorsi per premiare donne che hanno scritto il romanzo più bello, il saggio più bello, le poesie più belle, e concorsi per premiare la donna con la faccia più bella, le gambe più belle, il sedere più bello. Che male c’è? L’anno scorso Fabrizio Frizzi annunciò una “Miss Italia senza bikini”, e io pensai che quell’anno obbligassero le concorrenti a presentarsi in costume adamitico (perché non evitico?), e invece indossarono il costume intero, “sulla scorta degli incitamenti della ministra Fornero e della neopresidente Rai, Tarantola” (così Frizzi dichiarò a Il Giornale). Ma le ragazze non erano lì solo per la bellezza. Frizzi, che non condusse la trasmissione in costume da bagno, e che era capace di parlare, precisò: “Cercheremo di farle parlare anche grazie agli interventi della giuria tecnica”. Che male c’era, giacché non erano nude e neppure in bikini, ma con un costume intero e per di più si cercò di farle parlare? E che male c’era se a trasmettere l’interessante manifestazione fu la televisione pubblica? Ma se non c’era niente di male, e non c’è niente di male, non sarebbe il caso di trasmettere anche in prima serata, magari su Rai3,   concorsi per premiare ragazzi con la faccia più bella, le gambe più belle, il sedere più bello? Trasmissioni dove la conduttrice, in mezzo ai ragazzi in costume da bagno, dovrebbe essere vestita in abito da sera, come Frizzi? Io avrei in mente anche un’altra bella manifestazione da trasmettere in Tv: un concorso di bellezza per Barbie, in costume evitico. Magari, si potrebbe tentare di farle parlare con l’aiuto della giuria tecnica.
 

Tags:
miss italia
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.