A- A+
Culture
Il blogger questo sconosciuto

Ecco una guida pratica su come aprire un blog alla portata di tutti e trasformarlo da semplice hobby in uno strumento di lavoro a tutti gli effetti. Partendo dalla scelta del dominio alla piattaforma, dalle tecniche di scrittura fino alla gestione dei social network. Tanti spunti su come scrivere in maniera semplice e accattivante per creare emozioni e fidelizzare chi legge. E aprire un dialogo nel tempo. Partendo da queste considerazioni e dalla sua personale esperienza, Anna Pernice, giornalista e blogger di Torre del Greco, spiega nel suo “Manuale per aspiranti blogger” per i tipi di Dario Flaccovio Editore come avvicinarsi al mondo del blogging attraverso le storie e renderlo anche uno strumento remunerativo. Fino a pochi anni fa il blog era una cosa sconosciuta e aprirne uno era poco più che un passatempo. Oggi è invece una vera professione, con una sua dignità, fino a diventare l’anello di congiunzione tra il messaggio mediatico delle aziende che intendono crescere puntando sul posizionamento dei propri prodotti sul mercato fino al cliente finale. E’ insomma la marcia in più per le aziende nel mercato globalizzato. Ciononostante, c’è ancora poco informazione sul ruolo del blogger. Il manuale della Pernice parte proprio da questi presupposti per spiegare l’importanza dello storyelling, come aprire un blog e renderlo “emozionante e virale”. Proponendolo alle aziende ed agli enti per pubblicizzare la loro attività. “Il mio blog è nato inizialmente come un hobby sulla piattaforma gratuita Blogspot, programmato interamente da me in Html attraverso dei tutorial online. All’inizio della mia esperienza di blogger, scrivevo solo nel weekend e programmavo alcuni articoli durante la settimana, dato che, in contemporanea, lavoravo in azienda. Poi, man mano il blog è cresciuto sempre più, sia come numero di lettori giornalieri che di follower sui social network. Come conseguenza di ciò -scrive Pernice nella prefazione- il primo passo è stato quello di acquistare il nome dominio www.travelfashiontips.com per dargli un’identità ben definita. Avrei potuto chiamarlo annapernice.com o annalifestyle.com, ma ho volutamente scelto, in modo del tutto razionale, di dargli un nome inglese in cui comparissero le parole chiave travel e fashion, in un’ottica SEO e di indicizzazione sui motori di ricerca. Man mano hanno iniziato a contattarmi sempre più aziende e a quel punto avevo una scelta: se continuare a lavorare in azienda come responsabile comunicazione e gestire il mio blog a livello amatoriale solo nel weekend o cambiare vita e trasformare il mio in un blog professionale. Ho optato per questa seconda opzione. Certo, non è stato sempre facile, ma è proprio nei momenti più bui che bisogna far uscire tutta la propria grinta e determinazione: i risultati prima o poi arrivano. Basta crederci, non mollare e avere costanza”.

Eduardo Cagnazzi 

Tags:
blogger come diventarlocome si diventa bloggerblogger chi sonoblogger quanto guadagnano
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.