A- A+
Culture
Parla Simone Rapisarda Casanova: "Fare un film con poche risorse? Si può"
Il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino al festival di Locarno

"Creare significato insieme allo spettatore", è questo l'obiettivo di Simone Rapisarda Casanova, il regista del film rivelazione del festival di Locarno, "La creazione di significato", che si confessa in una lunga videointervista al direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino. "Il mio è un film per certi versi marxiano. Come ha detto Marx, gli eventi storici si propongono prima come dramma e poi come farsa. Nel XXI secolo viviamo dentro la farsa di quello che è successo nel secolo scorso".

"Tutto quello che abbiamo ereditato non ce lo siamo sudato, non abbiamo capito il valore della Resistenza", sostiene Rapisarda, che ha una visione pessimista. "Ormai è troppo tardi, ci siamo meritati l'esproprio della germania e delle altre potenze mondiali. Il capitalismo all'italiana non funziona più, bisogna trovare nuove vie, nuovi modelli". Il suo film può essere un modello per un nuovo cinema al di là dei miliardi e delle regole oligopolistiche:"Fare un film con poche risorse si può, ci sono tante cose da dire sull'Italia".

video rapisardaGUARDA L'I-PERR VIDEOINTERVISTA DEL DIRETTORE DI AFFARITALIANI.IT AL REGISTA SIMONE RAPISARDA CASANOVA
 

Oscillando tra invenzione, storia e ricordi La creazione di significato (The Creation Of Meaning) si candida ad essere il film rivelazione di Locarno. E' stato girato sull'appennino toscano dove le forze d'occupazione tedesche massacrarono centinaia di civili prima della ritirata alla fine della seconda Guerra Mondiale.

Pacifico, un pastore nato dopo la guerra proprio tra quelle montagne, potrebbe essere costretto ad abbandonarle e con esse anche la sua intera esistenza sospesa tra i fantasmi di un passato sanguinoso e i presagi di un futuro ignoto. Ma l'unica cosa che può fare è piegarsi all'ineluttabilità della storia e del mondo che cambia.

Cresciuto nella campagna siciliana, Simone Rapisarda Casanova vive ora a Montréal in Canada. Ex ricercatore informatico e laureato in produzione cinematografica alla York University di Toronto, nel 2002 ha diretto il suo primo cortometraggio, Ti con zero, seguito da Through the Gate (2003), Days of Shrub (2004) e Open Sea (2005). El árbol de las fresas (2011) è il suo lungometraggio d’esordio.

Tags:
la creazione di significatolocarno
in evidenza
Giulia Pelagatti... a tutto sport Talisa Ravagnani, ex star di Amici

Striscia la Notizia, sexy veline

Giulia Pelagatti... a tutto sport
Talisa Ravagnani, ex star di Amici

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.