A- A+
Culture
Lorenzo Bini Smaghi nuovo presidente cda Fondazione Luigi Pecci di Prato

Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci ha prodotto e ospitato, dalla sua apertura nel 1988 ad oggi, oltre duecentocinquanta mostre, progetti espositivi, ed eventi speciali. Dopo due anni dalla nomina della nuova della direttrice Cristiana Perrella, è stato nominato nuovo presidente cda Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana Pecci di Prato l’economista, Presidente di Societé Genérale, Lorenzo Bini Smaghi e, contestualmante, nominati i nuovi membri del CdA. Figurano nel nuovo Consiglio di Amministrazione Gherardo Biagioni, Edoardo Donatini, Jacopo Gori, Alessio Marco Ranaldo. La nomina del nuovo presidente e del cda, spiega una nota, “si configura in un meditato percorso di cambiamento e innovazione che riguarda tutti gli aspetti del Centro Pecci, dalla mission, alle attività, alle collaborazioni, al board”. Lorenzo Bini Smaghi, (29 novembre 1956), oltre ad essere presidente di Societé Genérale, ricopre importanti incarichi in società, associazioni e istituti di cultura. Ha iniziato la sua carriera nel 1983, nel Servizio Studi della Banca d’Italia, ed ha poi diretto dal 1994 la Policy Division dell’Istituto Monetario Europeo, a Francoforte. Nel 1998 è stato nominato Dirigente Generale per le relazioni finanziarie internazionali del Ministero dell’economia.  Ha conseguito una Laurea in Scienze economiche all’Université Catholique de Louvain e un Ph.D alla University of Chicago. È Senior Fellow alla LUISS School of European Political Economy. È stato membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea, dal 2005 al 2011.  Ha ricoperto la presidenza di Italgas (2016-19), SNAM (2012-2016), SACE (2001-2005) è stato membro del Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica, di MTS, della Banca Europea degli Investimenti, di Morgan Stanley International e Tages Holding. È stato il primo presidente della Fondazione Palazzo Strozzi (2006-2016).  Bini Smaghi è autore di vari articoli e libri su tematiche monetarie e finanziarie, internazionali e europee, tra cui “Morire di Austerità: Democrazie europee con le spalle al muro”, Il Mulino, 2013 (“Austerity, European Democracies against the Wall”, Ceps, Brussels 2013), e “33 false verità sull’Europa”, Il Mulino, 2014. Il suo ultimo libro è uscito nel Maggio 2017: “La tentazione di andarsene; fuori dall’Europa c’è un futuro per l’Italia?” (ed. Il Mulino). Dall’apertura nel 1988 ad oggi, il Centro Pecci di Prato ha prodotto e ospitato più di duecentocinquanta tra mostre e progetti espositivi, organizzato eventi speciali e promosso iniziative didattiche per studenti e adulti. Ha raccolto in collezione oltre mille opere sulle tendenze artistiche dagli anni Sessanta in poi. L’intero complesso museale progettato dall’architetto razionalista Italo Gamberini comprende oltre 3.000 mq di sale espositive, un archivio, 60.000 volumi della biblioteca specializzata CID/Arti Visive, l’auditorium-cinema, un bookshop, un ristorante, un bistrot e un teatro all’aperto. Uno dei compiti a cui lavorerà Bini Smaghi è quello di incrementare le entrate da privati; attualmente su un bilancio di circa 3 milioni di euro, i finanziamenti del Comune incidono per 1,2 milioni, la Regione contribuisce per 800 mila euro, mentre le restanti entrate provengono dalla partecipazione a bandi ministeriali ed europei, dall’apporto di Fondazioni private e dai soci sostenitori. Tra gli obiettivi che si prefigge Bini Smaghi ci sarà quello di aumentare i proventi di ricavi propri: biglietti, visitatori, cataloghi, affitti degli spazi, sponsorizzazioni.

Loading...
Commenti
    Tags:
    lorenzo bini smaghiluigi peccipratocentro peccifondazionemuseopresidenteconsiglio di amministrazionegherardo biagioniedoardo donatinijacopo gorialessio marco ranaldoluisspalazzo strozzisnamsacefinmeccanicaitalgasmorgan stanley
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    'Ci vogliono i c..' per governare La frase da noi è stata fraintesa

    Coronavirus vissuto con ironia

    'Ci vogliono i c..' per governare
    La frase da noi è stata fraintesa

    i più visti
    in vetrina
    Heidi Klum nuda in piscina. Vestita solo con la collana. Le foto

    Heidi Klum nuda in piscina. Vestita solo con la collana. Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il mitico Nurburgring è la culla dei modelli sportivi Audi

    Il mitico Nurburgring è la culla dei modelli sportivi Audi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.