A- A+
Culture
I giovani e le scienze: mostra di invenzioni e prototipi ideati dai giovani

‘I giovani e le scienze’ è l’evento più prestigioso a livello europeo in quanto voluto sia dal Parlamento che dalla Commissione e dal Consiglio, con le sue 30 edizioni raggiunge in totale ben 2401 progetti presentati da 5412 ragazze e ragazzi. Sono 867 i lavori selezionati per le finali, realizzati da 1827 studenti. Si tratta dell’Italia che cresce; rappresentano i veri talenti e molti di loro negli anni hanno anche brevettato le loro invenzioni e avviato delle start up estremamente innovative. La manifestazione si onora del Premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica“La scienza e la ricerca sono fondamentali per il futuro dell'Europa,” dice il dott. Massimo Gaudina, Capo Rappresentanza a Milano, Commissione europea,” Investire sui giovani talenti non è un lusso ma un bisogno essenziale per assicurare il progresso  e la crescita economica delle nostre società. Per questo motivo la Commissione europea continua a investire in programmi di ricerca, come Horizon 2020, per valorizzare le eccellenze e preparare il nostro futuro e la Direzione Generale Ricerca realizza ogni anno il concorso europeo I GIOVANI E LE SCIENZE”. 

A Milano  il 25 marzo pomeriggio è aperta al pubblico la mostra delle invenzioni e dei progetti di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 e i 21 provenienti da tutta Italia che partecipano  della Selezione Italiana del concorso europeo “I giovani e le scienze” della Direzione Generale della Commissione europea EUCYS e il 26 mattina ci sarà in ple Morandi 2 la cerimonia di premiazione.   Con l’edizione 2018 ‘I giovani e le scienze’, che è l’evento più prestigioso a livello europeo in quanto voluto sia dal Parlamento che dalla Commissione e dal Consiglio, raggiunge in totale ben 2401 progetti presentati da 5412 ragazze e ragazzi. Sono 867 i lavori selezionati per le finali, realizzati da 1827 studenti. Si tratta dell’Italia che cresce, rappresentano i veri talenti e molti di loro negli anni hanno anche brevettato le loro invenzioni e avviato delle start up estremamente innovative.

Il dott. Alberto Pieri, segretario generale della FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, che organizza per la DG Ricerca  della Commissione europea ogni anno, tale finale nazionale spiega:” la finale europea prevista quest’anno a Dublino dal 14 al 19 settembre e i neoArchimede vincono sino a settemila euro per le loro invenzioni e prototipi;  a Milano il 26 marzo alla finale italiana vengono elargite borse di studio, viaggi, attestati di prestigiose realtà europee ed internazionali.   Ci sono ben 26 stand e invenzioni in mostra, allestiti da ragazze e ragazzi di tutta Italia con scoperte curiose ed utili”. Sono 61 gli studenti finalisti. Arricchiscono la rassegna anche 16 finalisti provenienti da altri Stati. I progetti riguardano tutte le materie: da quelle umanistiche a quelle scientifiche e tecniche;  anche quest’anno sono estremamente interessanti. Molte sono legate al desiderio da parte dei giovani di trovare soluzioni pratiche a problemi reali, come in questi progetti ad esempio: una innovativa applicazione per poter prenotare il pranzo al bar della scuola riducendo le attese e lo spreco alimentare; oppure  un particolare alimentatore mobile per innovare le aule di informatica; uno studio su uno stent pericardico auto-espandibile; un nuovo programma open-source di grafica 3D, che permette di costruire ed eseguire flow chart; ma anche un nuovo modello sperimentale per monitorare nel tempo lo stato di conservazione dell’olio di oliva; ed un  gessetto che purifica le acque; e tanto altro ancora”.

I giovani vengono premiati il 26 marzo mattina dalle autorità, tra cui il dott. Massimo Gaudina, alla presenza delle scuole e delle loro famiglie alla Fast in p.le Morandi 2 a Milano. “Per l’edizione 2018 sono arrivati contributi proposti da studenti di molte Regioni italiane,” spiega il Presidente della FAST, Roberto Cusolito. “La mostra include anche 6 lavori provenienti da Belgio, Brasile, Messico, Olanda, Russia e Spagna. Le Regioni rimaste in gara sono 10. Fa da capofila il Piemonte con 10 proposte; seguono Emilia Romagna e Lombardia con 3; il Friuli V.G., le Marche e la Sardegna partecipano con 2; hanno un progetto Alto Adige, Toscana, Puglia e Campania. La manifestazione si onora del Premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica”.

Quest’anno viene lanciato in collaborazione con Salvetti Foundation anche il “Forum Giovani Scienziati”, ovvero una realtà di sinergia tra i nuovi partecipanti al concorso e quelli delle edizioni precedenti che formano una vera community di cervelli di qualità, che si sono distinti in Italia e all’estero con le loro intuizioni in questi trenta anni di storia dell’iniziativa. 

 

 

 

ALCUNE DELLE INVENZIONI 

-un sistema elettro-meccanico capace di interagire con bambini e ragazzi non vedenti o ipovedenti, per facilitare la realizzazione manuale e la visione di mappe concettuali utili nello studio;  

-Techno-Back Brace, un prototipo per regolare la postura evitando sistemi rigidi come un tradizionale busto ortopedico con l’utilizzo di elettrostimolazioni; 

-uno studio su uno stent pericardico auto-espandibile; 

-SweetPaper con polimeri biocompatibili per gli alimenti- la bio-confezione proposta offre il vantaggio di non produrre nessun rifiuto nocivo, a

differenza di un normale sacchetto in plastica;  

-una Health App per il monitoraggio dell’attività muscolare, intesa come indice di sedentarietà o iperattività;  

-un nuovo metodo di analisi  e di rimozione del  pesticida glifosato, nuovi metodi di marcatura per eppendorf tubes, che vengono utilizzate nei laboratori di ricerca,

- un plexiglas trasformato in una resina di scambio cationico; 

-una innovativa applicazione per poter prenotare il pranzo al bar della scuola riducendo le attese e lo spreco alimentare; 

-un particolare alimentatore mobile per innovare le aule di informatica; un nuovo programma open-source di grafica 3D, che permette di costruire ed eseguire flow chart; 

- un nuovo modello sperimentale per monitorare nel tempo lo stato di conservazione dell’olio di oliva; 

-un  gessetto che purifica le acque; 

-Green Network - una tecnologia al servizio dell’ambiente- sistema con sensori di monitoraggio con alert on line sulla salute delle piante utile sia per gli agricoltori che per enti pubblici o privati che debbano sovraintendere alla cura e alla prevenzione del verde nelle grandi o piccole aree; 

-una soluzione per la migliore gestione dell’acqua piovana per   un’agricoltura ecosostenibile e all’avanguardia; SoBlue  un  innovativo pigmento realizzato con complessi nanostrutturati di argilla halloysite;  

-ossidi metallici per l’abbattimento catalitico di aggressivi chimici nell’ambiente; un  innovativo dispositivo che identifica on line  con alert in modo immediato e segnala le autovettura sprovviste di pass, parcheggiate in modo improprio in aree per disabili; un progetto per la sicurezza sismica delle  case…. 

 

I giovani vengono premiati il 26 marzo mattina dalle autorità alla presenza delle scuole e delle loro famiglie alla Fast in p.le Morandi 2 a Milano. Per l’edizione 2018 sono arrivati contributi proposti da studenti di molte Regioni italiane. La mostra include anche 6 lavori provenienti da Belgio, Brasile, Messico, Olanda, Russia e Spagna. Le Regioni rimaste in gara sono 10. Fa da capofila il Piemonte con 10 proposte; seguono Emilia Romagna e Lombardia con 3; il Friuli V.G., le Marche e la Sardegna partecipano con 2; hanno un progetto Alto Adige, Toscana, Puglia e Campania.

Tags:
i giovani e le scienze
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.