A- A+
Culture
Scoprire i pianeti attraverso il deserto: il pensiero laterale aiuta la scienza

Usare le dune di sabbia come spia della circolazione dei venti delle aree disabitate o di pianeti come Marte: e’ il risultato di un lungo esperimento ‘paesaggistico’ realizzato da un gruppo di ricercatori internazionale coordinato dall’Accademia Cinese delle Scienze, pubblicato su Nature Geoscience, che ha analizzato la formazione delle dune in area di 16 ettari precedentemente ‘piallata’. Le dune sono formazioni di sabbia che non sono fisse ma anzi mobili e vengono continuamente rimodellate dai venti che spostano i granelli di sabbia. In linea teorica sarebbe quindi possibile ‘leggere’ i movimenti dei venti semplicemente analizzando immagini satellitare senza dover posizionare specifici strumenti a terra. Un’idea che pero’ si e’ scontrata finora con un gran numero difficolta’ ‘pratiche’, a partire dal gran numero di variabili da considerare, come la grandezza dei granelli e il loro indice di coesione, fino alla difficolta’ di realizzare uno studio per un lungo tempo e su una porzione ampia di territorio. Per vincere la sfida i ricercatori hanno quindi deciso di fare le cose in grande, ossia ‘piallare’ ben 16 ettari di dune in un’area del deserto della Mongolia e registrare tutti i possibili dettagli e la sua evoluzione per ben tre anni e mezzo. Il risultato di questo grande sforzo ha permesso ora di realizzare un modello di riferimento applicabile in tutte le condizioni. Un lavoro che permettera’ ad esempio di poter analizzare i venti di pianeti desertici come Marte anche in assenza di strumenti sul terreno ma semplicemente attraverso fotografie da satellite.

 

Tags:
spazioscienza
in evidenza
"Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

"Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”


in vetrina
CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”

CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”


motori
Apre a Bologna la “Maison Citroën”

Apre a Bologna la “Maison Citroën”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.