A- A+
Culture
Spazio: scoperta nuova 'super-Terra', 'possibili' forme di vita

Dopo l'annuncio in grande stile il 22 febbraio della scoperta europea di sette pianeti simili alla terra intorno alla stella Trappist-1, stavolta astronomi statunitensi hanno annunciato la scoperta di un nuovo pianeta ad una distanza tale, 39 anni luce da noi, per cui si puo' accertare - come sperano i ricercatori - se si trova nella cosiddetta Fascia di Goldilocks, in cui e' possibile la presenza di qualche forma di vita. Il nuovo pianeta, una super-Terra grande 1,4 di volte il nostro pianeta, e' conosciuta con la sigla LHS 1140b e si trova alla giusta distanza dal suo sole per non essere un inferno di calore o un deserto ghiacciato. Condizioni, in sintesi, che permetterebbero potenzialmente la presenza di acqua allo stato liquido, considerata la 'conditio sine qua non', per avere forme di vita. "Questa e' il piu' eccitante esopianeta (all'esterno del sistema solare, ndr) che abbia mai visto in decenni" ha dichiarato il professore Jason Dittmann dell'Harvard Smithsonian Center for Astrophysics, a capo della squadra di astronomi autori della scoperta. "Avremmo difficilmente potuto sperare di individuare un obiettivo migliore per impegnarci nella ricerca piu' importante della scienza: la ricerca di prove di forme di vita oltre che sulla Terra" Il pianeta LHS 1140b, secondo quanto riferisce la rivista Nature, orbita intorno ad una stella "nana rossa" (molto piu' fredda del Sole, definito una "nana gialla") conosciuta come LHS 1140 nella costellazione della Balena, nel cielo australe. Il pianeta orbita rispetto alla sua stella ad una distanza 10 volte inferiore rispetto a quella che separa la Terra ed il Sole ma essendo meno intensa la sua luminosita', riceve solo meta' della luce che irradia la nostra superficie. Secondo le prime rilevazioni questa super-Terra ha 5 miliardi di anni, circa 500 milioni di ani piu' anziana del nostro pianeta, ed ha un diametro pari ad 1,4 volte quello della Terra, anche se ha una massa 7 volte maggiore al nostro pianeta, il che significa che e' molto dense. Quindi, altro punto a suo favore, invece di essere uno dei 3.475 giganti gassosi individuati finora all'esterno del nostro sistema solare, si tratta di un esopianeta fatto di roccia, con un cuore di ferro, ed una stella alla giusta distanza. Tutti elementi a favore della presenza di una qualche forma di vita Il pianeta e' stato individuato da un team di Harvard ma e' stato studiato con il potente telescopio europeo HARPS a La Silla Cile. Ora il prossimo obiettivo dei ricercatori sara' accertare la presenza o meno di un'atmosfera. Per fare cio' si dovra' attendere la messa in orbita ad ottobre del 2018 del nuovo telescopio spaziale erede di Hubble, il James Webb.  

Tags:
scoperta terraterra scoperta
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.