A- A+
Culture
"The art of Banksy". Le opere del writer in mostra al Mudec di Milano

Banksy, artista e writer inglese la cui identità rimane tuttora nascosta, è considerato uno dei maggiori esponenti della street art contemporanea. Le sue opere sono spesso connotate da uno sfondo satirico e trattano argomenti universali come la politica, la cultura e l'etica. L’alone di mistero che, per scelta e per necessità, si autoalimenta quando si parla della figura di Banksy lo fa diventare un vero e proprio mito dei nostri tempi. La sua protesta visiva coinvolge un vastissimo ed eterogeneo pubblico e ne fa uno degli artisti più amati dalle giovani generazioni.

Sono già state organizzate diverse mostre su Banksy presso gallerie d’arte e spazi espositivi, ma mai un museo pubblico italiano ha ospitato finora una sua monografica (se si eccettua quella organizzata dall’artista stesso, come al Bristol Museum nel 2009). Il MUDEC-Museo delle Culture di Milano per la prima volta ospita all’interno delle sue sale una retrospettiva sull’artista inglese. Sarà una mostra non autorizzata dall’artista, come tutte quelle a lui dedicate prima d’ora, in quanto Banksy continua a difendere il proprio anonimato e la propria indipendenza dal sistema.

“The Art of Banksy. A visual protest”, in mostra al MUDEC dal 21 novembre 2018 al 14 aprile 2019, è un progetto espositivo curato da Gianni Mercurio, che raccoglierà circa 80 lavori tra dipinti, sculture, prints dell’artista inglese, corredati di oggetti, fotografie e video, che racconteranno attraverso uno sguardo retrospettivo l’opera e il pensiero di Banksy. Un percorso a suo modo accademico e insolito, ma coerente con la mission di un museo come il MUDEC, ovvero quella di fornire a ogni fascia di pubblico le chiavi di lettura per comprendere (e apprezzare) le culture del mondo e i grandi temi della contemporaneità attraverso tutte le arti visive, performative e sonore.

Promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, che ne è anche il produttore, la mostra The Art of Banksy. A Visual Protest, ideata da Madeinart, si articolerà attraverso sezioni, che porteranno a una riflessione critica su quale sia (e quale potrà essere) la collocazione di Banksy in un contesto più generale della storia dell’arte contemporanea. La mostra rientra inoltre nel più ampio progetto scientifico concepito dal MUDEC “Geografie del futuro”, un racconto sul “sapere geografico” inteso come rilevamento di territori e di culture e superamento dei confini, letto attraverso la lente di diverse discipline di studio.

Il Museo delle Culture rifletterà insieme ai visitatori sul tema della disciplina geografia, cercando di capire quali tipi di “geografie” definiranno i confini della nostra conoscenza del mondo nel futuro, in un mondo che riduce sempre più gli spazi grazie alla tecnologia, e dove i luoghi e i non-luoghi da esplorare diventano sempre più complessi e elusivi. In particolare, con Banksy la relazione con la geografia e il paesaggio si connotano di tratti assolutamente “sociali”: la relazione con il paesaggio umano nel quale Banksy si esprime, spesso in zone di conflitto, dove anche la politica e le istituzioni faticano ad arrivare, l’attitudine sperimentale, la teoria della “psicogeografia” di matrice situazionista, secondo cui lo spazio di azione dell’artista è il territorio. Ecco perché The Art of Banksy. A Visual Protest, rientra come terza mostra – e nuova frontiera della geografia - nel progetto di “Geografie del futuro”.

Gusto 17 Bansky ape
 
L'AGRIGELATERIA GUSTO 17 FIRMA IL PRIMO GELATO D'ARTE ISPIRATO A BANKSY
 
In occasione dell'apertura della mostra al Mudec del famoso quanto misterioso artista, Gusto 17 celebra Banksy con un gusto ispirato ad una delle sue opere più iconiche e disponibile dal 21 novembre nella gelateria di via Savona 17 a Milano. Si chiama 'Il gelato con il palloncino', il gusto in limited edition nato dall'estro creativo di Vincenzo Fiorillo - uno dei tre fondatori - con cui celebrare l'opera icona 'La ragazza con il palloncino', diventata famosissima perché si è volutamente sgretolata sotto gli occhi di increduli acquirenti.
 
Sul filone del mistero che caratterizza la figura di Banksy, il gelato è stato prodotto con ingredienti invisibili, nel senso di 'misteriosi' esattamente come la sua identità. Una scelta cromatica delle materie prime, sui toni del grigio, nero e rosso, che richiama i tratti distintivi della sua opera. Un esperimento mai fatto prima che unisce il mondo della gelateria d'avanguardia con l'arte, con l'obiettivo di stupire con gli occhi e con il palato. Una coulis di frutti rossi con cui rappresentare iperbolicamente l'iconico palloncino a cuore legato ad un sottile filo di crumble grigio che si immerge, fino a fondersi, in un cremoso di latte anch'esso ammantato delle tonalità grigie fornite da ingredienti selezionatissimi e assolutamente naturali. Nessun colorante o elemento artificiale ma solo creatività, ricerca e prodotti di eccellenza per dare vita ad un gusto frutto di una precisa scelta di colori e sapori, con cui entrare metaforicamente nel mondo di Banksy e vivere un'esperienza sensoriale e di gusto.  
Commenti
    Tags:
    banksy milano mostrabanksy mostra milanothe art of banksy mostramilano mostra banksy
    in evidenza
    Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

    Stramare, nuova Diletta

    Carolina, la musa del calcio
    Regina della serie B in tv

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

    Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.