A- A+
Culture
QuiEOra ValerioMastandrea

Valerio Mastandrea, uno dei nuovi protagonisti del nostro cinema (ricordiamo Romanzo di una strage di Tullio Giordana, La prima cosa bella e Tutta la vita davanti di Virzì) torna in scena con una novità assoluta di Mattia Torre, giovane autore della serie cult Boris e, per il teatro, di 456 andato in scena la scorsa stagione.

Fra grottesco, malinconia e ironia, lo spettacolo comincia con un incidente appena avvenuto in una strada secondaria di un’isolata periferia romana, completamente deserta, senza passanti, né case. Un incidente spettacolare: a terra, a pochi metri l’uno dall’altro, due uomini sulla quarantina…


 

"QUI E ORA" AL TEATRO FRANCO PARENTI:

di Mattia Torre
interpretato da Valerio Mastandrea
e con Valerio Aprea
scene Paolo Bonfini
costumi Alessandro Lai
regia Mattia Torre

Produzione BAM Teatro / Vasquez y Pepita

SALA
Sala Grande

PREZZO
intero €32
over60/under25 €16
convenzioni* €22
*Arci, Feltrinelli e Coop non valide nei giorni di venerdì e sabato;
*TFPcard 30% di sconto dal lunedì alla domenica

DATE
23 gennaio | 3 febbraio

ORARI
mar h. 21.15;
merc h.19.30;
da giov a sab h.21.15;
dom h. 16.30

 

Tags:
valerio mastandreateatro franco parentiteatroqui e oraqui e ora valerio mastandrea

i più visti

casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.